Le abitudini che rubano la felicità

Scopriamo quali sono le abitudini che rubano la felicità non solo in ambito sentimentale ma a 360 gradi, nel lavoro e nella vita quotidiana.

da , il

    Ci sono abitudini che rubano la felicità non solo in campo sentimentale ma a 360 gradi. Si tratta di atteggiamenti che spesso diamo per scontati assolutamente da evitare se desideriamo essere sereni, in coppia come nella vita. In primis il dialogo interiore persistente, ovvero l’incapacità di mettere in standby i pensieri, fonte di molti mali psicologici. Eccone altre che ci tolgono il sorriso.

    Pensare troppo

    Lo facciamo tutti continuamente, rimuginiamo sulle cose, ci pensiamo e ripensiamo mille volte intasando la mente, che diventa come una radio impazzita. Ma a tutto c’è un rimedio e in questo caso, la cosa migliore è dedicare una decina di minuti al giorno alla meditazione anche di coppia.

    Giudicare gli altri

    Un’altra abitudine scorretta consiste nel giudicare gli altri, anche questa molto diffusa. Purtroppo innesca un circolo vizioso di negatività e non porta assolutamente a nulla. Senza contare che rivela una profonda sfiducia in se stessi.

    Dare poca importanza alle piccole cose

    Cerchiamo di raggiungere obiettivi di grande portata convinti che, ottenendoli, saremo felici. Nel frattempo dimentichiamo la realtà circostante, dandola per scontata. Questo è un grave errore, sia che si tratti di sentimenti che di lavoro o qualunque altro settore esistenziale. Perché sono le piccole cose, le piccole gioie, le piccole soddisfazioni quotidiane a fare la differenza e a renderci davvero sereni.

    Sentirsi in colpa

    Crediamo erroneamente che sentirci in colpa ci renda migliori, come se ci aiutasse a espiare i nostri peccati. In realtà è un atteggiamento passivo e inutile, può accadere di tanto in tanto ma non deve trasformarsi in una scusa per non agire.

    Pensare in modo pessimista

    Si dice che i pensieri abbiano il potere di modificare la realtà. E se così fosse, cosa accadrebbe pensando in modo pessimista? I nostri peggiori incubi prenderebbero vita. Meglio evitare che non significa fare finte di niente ma accettare le paure e rilasciarle.

    Reagire d’impulso

    Specialmente nei rapporti di coppia tendiamo a reagire d’impulso quando ci sentiamo attaccate. Tuttavia è una cattiva abitudine perché è di gran lunga meglio prendersi qualche secondo di tempo, respirando, per valutare se è il caso di rispondere o meno. In questo modo ci abituiamo a controllare le emozioni istintive, che non sempre fanno bene.