Le abitudini sessuali degli Italiani? Vincono i week end lovers

da , il

    Le abitudini sessuali degli Italiani? Vincono i week end lovers

    Fanno l’amore tutti i giorni o solo nel week end? Nella comodità del proprio letto o in luoghi insoliti? Insomma quali sono le abitudini sessuali degli Italiani? Ce lo raccontano i risultati di una ricerca commissionata a livello europeo da C-Date, il portale dedicato Casual Love.

    L’indagine ha analizzato le abitudini sessuali di 5.670 individui fra i 25 e i 60 anni, dalla frequenza con cui fanno l’amore al come e al dove lo fanno. Vediamo di capire come stanno le cose.

    Guardando i dati, quello che crolla immediatamente è il mito dell’italiano amante instancabile, solo il 23% del campione, quindi 1 italiano su 4 ha dichiarato, infatti, di fare l’amore tutti i giorni.

    La maggioranza pari al 52% ha confessato di fare l’amore con una frequenza settimanale e per lo più nel week end. Sono i cosiddetti week end lovers, gli amanti del week end, che possono contare su un partner fisso, col quale non necessariamente convivono o sono sposati. Appartengono a questa categoria individui di tutte le età, a 20 anni fanno l’amore dopo una serata trascorsa in discoteca, a 50 dopo il film in prima serata, in entrambi i casi sul divano!

    Segue il 14% che fa l’amore mensilmente, così come paga l’affitto o riceve lo stipendio. A chi sembra poco segnalo che c’è anche un 2% che fa l’amore una volta ogni sei mesi e un 9% che non lo fa mai. Sono i cosiddetti no lovers, che per le ragioni più svariate hanno deciso di rinunciare al sesso.

    Analizzando le abitudini sessuali degli Italiani, relativamente al come fanno l’amore e non al quanto è un’altra la categoria in ascesa, quella dei working lovers, che di preferenza fanno l’amore sul luogo di lavoro. Sono il 29% degli intervistati, per lo più professionisti – avvocati, commercialisti, pubblicitari, e commercianti – di questi il 4% ha confessato di aver avuto una storia col capo.

    In fatto di abitudini sessuali sono ancora pochi gli Italiani che amano sperimentare le avanguardie erotiche, vale a dire le cosiddette pratiche sessuali inusuali come bondage, sesso a tre e così via… Vengono definiti breaking lovers e sono il 12% degli intervistati. Ancora meno numerosi, i casual lovers, quelli in cerca di avventure ma non di storie fisse. Rappresentano appena il 7% del campione.

    Ad essere in ascesa è invece il popolo fautore del sex-friends, vale a dire del sesso con l’amico senza coinvolgimenti sentimentali, secondo l’indagine di C-Date sono il 45%.

    Foto di Zellaby