Le storie d’amore lunghe salvano dai problemi mentali

da , il

    Le storie d’amore lunghe salvano dai problemi mentali

    L’amore fa bene al nostro organismo o nuoce gravemente alla salute? Le tesi, sia delle scienza che della gente comune, sono contraddittorie sul punto e gli studi finora hanno portato a risultati diversi. Meglio la vita da single o la condivisione tra moglie e marito? Una nuova ricerca arriva oggi a confermare che in due si vive meglio. A dirlo sono un gruppo di ricercatori dell’Universtiy of Otago e pubblicato sul British Journal of Psychiatry. Secondo la loro teoria vivere in coppia aiuta a trovare il proprio benessere psichico: non importa che si tratti di una coppia di conviventi o di coniugi, basta che si tratti di una relazione stabile e duratura.

    Più la storia è longeva e più il benessere mentale ne guadagna. Lo studio sottolinea come essere in coppia aiuti a stare lontani dalla depressione e dai possibili rischi di dipendenza da alcool o da droghe. Il limite temporale minimo per godere di questi vantaggi sembra essere stato fissato intorno ai due anni: dopo approssimativamente 24 mesi infatti la relazione comincia ad assumere i caratteri equilibranti di cui beneficia la salute. Per l’esperimento sono stati esaminati 1.000 neozelandesi intorno ai 30 anni: il tasso di abuso di alcol o stupefacenti era del 12% per i single, del 13,5% tra chi era fidanzato ma da meno di due anni e solo del 4% per le persone che ufficialmente impegnate da un periodo compreso tra i due e i quattro anni. La percentuale e’ scesa addirittura al 3% per chi era fidanzato o sposato da più di cinque anni. Un altro punto a favore del fidanzamento: stare in coppia fa bene alla salute come dicono? Voi che ne dite?