Lettere d’amore, quelle di Liz Taylor finiscono all’asta

da , il

    Lettere d’amore, quelle di Liz Taylor finiscono all’asta

    Dopo la morte di Elizabeth Taylor si parla ancora di più dei suoi numerosi amori, che già molto scandalo avevano fatto quando la diva era ancora in vita. Si torna indietro nel tempo, cercando di ricostruire tutti i suoi amori, i matrimoni (sette) e i divorzi. E proprio tornando indietro nel tempo si incontra il nome di William Pawley, il suo primo fidanzato, figlio di un ambasciatore americano. Stiamo parlando del 1949: la loro storia è durata da Marzo e Novembre. Poco dopo Liz si sposava per la prima volta con Conrad Hilton Junior.

    Pochi mesi ma di grande amore, come dimostrano le ben 66 lettere romantiche che una giovane e ingenua Liz Taylor scrisse a Pawley. E proprio lui aveva raccolto in maniera ordinata queste lettere: quale migliore dimostrazione d’amore per un sentimento che evidentemente non si era assopito negli anni? Pawley ha conservato le lettere in ottime condizioni tanto che appaiono come nuove. Due anni fa lo stesso Pawley aveva venduto le lettere alla RR Auction. Come tutti sappiamo l’autrice di quelle frasi d’amore adolescenziali si è spenta il mese scorso a Los Angeles, stroncata all’età di 79 anni da una grave malattia. Ora sul mercato dei collezionisti le parole che Liz ha dedicato al suo primo amore valgono ancora di più e proprio per questo motivo il prossimo 11 Maggio saranno vendute all’asta. Ma è giusto mercificare così dei pensieri privati? Certamente quando una persona scrive una lettera d’amore non intende renderla pubblica ma evidentemente il rispetto dei sentimenti è un lusso che neppure i ricchi possono permettersi, neppure da morti.