Libido maschile proibita, gatto guardone in tribunale

da , il

    Libido maschile proibita, gatto guardone in tribunale

    Povera coppia e soprattutto povero gatto, a quanto pare non c’è limite al desiderio tanto da portare un gatto ‘guardone’ in tribunale, non solo, la sentenza ha decretato: gatto fuori dalla stanza da letto per tre mesi. La faccenda non può che far sorridere, accade a Milano dove un uomo, evidentemente in perenne odio con il gatto di casa, ha trascinato il gatto della moglie in tribunale perchè, a suo dire, fa il guardone impedendogli così di fare sesso, il meritato e sacrosanto sesso. Ora, dopo la sentenza del tribunale, già perchè si è anche raggiunta una sentenza, che ha proibito al gatto di entrare in camera da letto per tre mesi, ci si chiede se sia veramente tutta colpa del felino.

    Un uomo di 66anni non ha dubbi la sua mancanza in camera da letto è causata dal gatto guardone, da quattro mesi non riesce ad avere un rapporto sessuale perchè lui, il gatto, lo fissa interessato. ‘Mi mette ansia, è inquietante, mi inibisce‘. Ma se la storia rappresenta già una stranezza per il fattore colpa è bene sapere che l’uomo ha trascinato il gatto in tribunale che ha già emesso sentenza, via il gatto dalla camera da letto per tre mesi.

    E la moglie? Il fatto diventa ancora più interessante quando la moglie esprime candida che in realtà il gatto non c’entra a nulla ma è il marito a non voler ammettere i suoi problemi ‘Mio marito si lamenta tanto, ma la verità è che ha raggiunto la pace dei sensi‘. Gatto capro espiatorio quindi?

    Pare proprio di si, lui non ce la fa e la colpa è del gatto, che probabilmente non guarda ma dorme sornione sul davanzale. Per fortuna il tribunale è quello dell’Aidaa, Associazione italiana a difesa degli animali e dell’ambiente, e la sentenza è semplice, la donna deve lasciare il gatto fuori dalla camera da letto per tre mesi, giusto il tempo di capire di chi sia in realtà la colpa.

    Lui accusa il gatto di essere un inquietante guardone, lei non ne vuole sapere di cacciare il felino e assicura che ‘ E’ lui che non ce la fa‘, considerando che il gatto vive con loro da oltre cinque anni mentre i problemini sono sorti negli ultimi mesi…

    Ora che accade? Se è realmente responsabilità del gatto alla moglie non resta che cedere… altrimenti l’uomo non ha scampo, visite mediche all’orizzonte.