Linguaggio del corpo: guardare in alto vi rende più attraenti

da , il

    Linguaggio del corpo: guardare in alto vi rende più attraenti

    Sappiamo quanto il linguaggio del corpo sia fondamentale nell’ambito della seduzione: il modo di camminare, di sedersi, di accavallare le gambe, di gesticolare e anche quello di salutare determinano il nostro sex appeal. Basta ad esempio vedere ragazze potenzialmente bellissime e vestite in maniera provocante non riscuotere lo stesso successo di altre meno appariscenti. Il linguaggio del corpo gioca un ruolo importante anche durante una conversazione, quando il faccia a faccia permette di far notare molte sfaccettature del nostro modo di essere.

    Un nuovo studio condotto da una coppia di coniugi australiani, il Dr. Darren Burke e la Dr.ssa Danielle Sulikowski, in collaborazione con la University of Necastlke e la Macquaire University, ha proposto nuovi scenari. Come afferma il Dr. Burke, infatti, sembra che guardare in faccia una persona da differenti prospettive, a causa del divario di altezza tra gli uomini e le donne, influenzi la percezione della mascolinità e della femminilità. La ricerca, continua sempre Burke, ha scoperto che il modo in cui incliniamo il volto condiziona la nostra capacità di attrazione nei confronti del sesso opposto.

    Gli uomini sono soliti guardare una donna dall’alto, a causa delle loro solita altezza maggiore, quindi un viso femminile risulta più attraente se inclinato verso l’alto, in modo da garantirne la visuale.

    Di contro, il volto di un uomo viene considerato più mascolino e quindi attraente se è rivolto verso il basso, in modo da poter essere visto dalla donna.

    Insomma, sembra che la genetica e la selezione naturale siano influenti anche nelle dinamiche dell’attrazione.