Lui è tirchio, come capirlo e cosa fare

da , il

    Lui è tirchio, come capirlo e cosa fare

    Al primo appuntamento lui ti ha portato al Mc Donald e tu, presa dall’entusiasmo, hai voluto credere che cercasse un posto casual e assolutamente informale per metterti a tuo agio. La seconda cena è stata al ristorante cinese e tu hai apprezzato la sua apertura alla cucina etnica senza insospettirti del fatto che fosse quella più economica a piacergli e non il sushi. Poi gli indizi si sono fatti più evidenti e non hai più potuto far finta di non vedere.

    Quando sta per arrivare il conto lui improvvisamente soffre di incontinenza, al cinema presenta ancora la tessera studenti anche se è laureato da cinque anni, ti fa lo squillo per farsi richiamare, mette 5 euro di benzina alla macchina, contratta per ora con il venditore ambulante per prenderti una rosa e fa la spesa in tre supermercati diversi per essere sicuro di aver comprato ogni prodotto nel posto dove costa meno. Ok non ci sono dubbi: Stai frequentando un ragazzo tirchio. Eppure è dolcissimo, intelligente e fisicamente ti attrae tantissimo: è giusto rinunciare ad approfondire la conoscenza solo perché ha le braccia corte? Non è facile gestire la situazione. Le tue amiche si dividono tra quelle che ti dicono che è giusto che ognuno paghi per sé e quelle che avrebbero già cancellato il suo numero dalla rubrica all’entrata del Mc Donald. Tu non sei il tipo che solitamente si preoccupa del peso del portafoglio di un ragazzo ma quello che ti crea imbarazzo davvero è che sai benissimo che lui è benestante: allora perché è così reticente a spendere anche un euro? E se fosse un tipo avaro anche nei sentimenti? Se lui ti interessa davvero devi parlargli, per evitare che si accumuli frustrazione e risentimento. Attenta però a non essere troppo diretta perché è un argomento delicato: non cercare di fargli ammettere la sua tirchieria. Gli psicologi suggeriscono di capire l’origine del problema: spesso essere tirchi nasconde insicurezza, paura di perdere beni materiali ma anche affetti. A volte infatti essere tirchi è una forma di autotutela incontrollabile e non ha nulla a che vedere con l’amore che si prova per l’altra persona: il fatto che non sia contento di offrirti una cena insomma non significa che non sia interessato a te.