Mal d’autunno: i sintomi colpiscono 12 milioni di italiane

da , il

    Mal d’autunno: i sintomi colpiscono 12 milioni di italiane

    Cadono le foglie e il mal d’autunno coi suoi sintomi è subito in agguato: calo del desiderio, insonnia, attacchi di fame e irritabilità, ne sono colpite 12 milioni di italiane, ben il 25% della popolazione femminile, vale a dire 4 donne su 10.

    A passare è soprattutto la voglia di fare l’amore a causa del basso livello di serotonina, il neurotrasmettitore prodotto dall’ipofisi che regola l’umore, la cui concentrazione sembra ridursi nei periodi più freddi e con meno luce.

    Come contrastare il mal d’autunno e i sintomi legati soprattutto alla sfera sessuale? La luce solare stimola la produzione di serotonina, mentre inibisce la secrezione di melatonina che, al contrario, provoca disordini nel ritmo biologico. Gli psicologi consigliano allora una terapia a base di luce. Visto che non possiamo contare su quella naturale affidiamoci a quella proveniente da speciali lampade che riproducono lo spettro solare (escludendone i pericolosi raggi UVA). Le lampade possono trovarsi in commercio o da un terapeuta specializzato. La light terapy può ottenere, in poche settimane e con un’esposizione quotidiana di 30-60 minuti, la riduzione del mal d’autunno e dei suoi sintomi del 75%.

    Ma se invece a determinare il mal d’autunno sono cause di tipo ambientale? La fine delle vacanze con tutto il carico di spensieratezza e libertà che ci regala la stagione estiva, il ritorno al lavoro, il clima? A risentirne è soprattutto la nostra vita sessuale, che diventa più pigra e rara. Che fare a quel punto? La soluzione potrebbe stare nell’attività motoria. Almeno mezz’ora di esercizio quotidiano, in palestra o in piscina, nel parco o in bici (meglio se all’aria aperta nelle giornate di sole), potrebbe assestare un duro colpo al mal d’autunno. A beneficiarne, anche la linea, più che mai minacciata dall’aumento dell’appetito autunnale e dalla diminuzione della luce che, come noto, agisce anche sul metabolismo. Con un fisico più tonico e bello, lo sguardo del partner tornerà a posarsi smanioso su di noi e di conseguenza ci tornerà la voglia di farlo felice a letto!