Pausa di riflessione: come reagire a questa richiesta

da , il

    Pausa di riflessione: come reagire a questa richiesta

    Sentirsi chiedere dal proprio partner una pausa di riflessione non è certamente una cosa piacevole anche perché spesso viene considerata l’anticamera della fine inevitabile di un rapporto e in effetti molti la usano come scusa per lasciare una persona in maniera graduale e meno traumatica. Non sempre però chi chiede una pausa ha già deciso di lasciare. La nostra reazione in alcuni casi può essere l’ago della bilancia per decidere il destino della storia in bilico tra la rottura o la sopravvivenza. L’errore più grande da evitare è quello di insistere per provare a far cambiare idea al proprio partner: se ha bisogno di spazio pressarlo non farà che peggiorare il suo senso di soffocamento.

    Cerca quindi di controllare rabbia o paura di perderlo e di ascoltare con calma le sue motivazioni. Se ha preso questa decisione perché si sente sopraffatto dalla tua presenza devi assolutamente sforzarti di non cercarlo e di fare in modo che lui senta la tua mancanza altrimenti finirai solo per convincerlo della sua scelta. Se invece al contrario si è sentito trascurato e ha dubbi sui tuoi sentimenti piuttosto che convincerlo con mille parole fai un solo gesto ma significativo. Pensa alla sorpresa che lo farebbe davvero felice e organizzala nei minimi dettagli, accompagnandola con un bigliettino semplice ma che esprima tutto il tuo amore. Se invece effettivamente il vostro rapporto sta attraversando un periodo di crisi approfitta anche tu di un periodo di pausa per riflettere: potresti capire prima di lui che il sentimento tra di voi si è spento oppure potreste ritrovarvi entrambi più innamorati di prima. Qualcuna di voi ha chiesto o si è sentita chiedere una pausa di riflessione: come è andata a finire?