Per i single corre in aiuto la genetica

da , il

    Per i single corre in aiuto la genetica

    Da qualche anno chi è single può partecipare a numerose iniziative rivolte esclusivamente a far incontrare chi è solo e vuole trovare compagnia. Dall’America è stato importato lo Speeddate, ovvero un originale gioco nel quale i partecipanti hanno a disposizione pochi minuti per conoscere la persona che hanno di fronte e decidere se volerla rivedere o meno. Ma, molte volte, quei minuti non sono sufficienti per poter conoscere una persona, perciò si rischia di incappare in spiacevoli sorprese e delusioni. Anche perchè è risaputo che, la maggior parte delle volte, la prima impressione su qualcuno potrebbe ingannare e non corrispondere realmente alla verità.

    Proprio per ovviare a quest’inconveniente e rendere le cose meno difficili, dalla Germania arriva la notizia della creazione di un sito internet studiato apposta per studiare il DNA dei single e cercare in questo modo di trovare loro il partner perfetto. Dunque, messi da parte gli Speeddate, gli appuntamenti al buio, i siti di incontri on line, ecco che in soccorso dei single arriva la genetica. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratti. Il portale si chiama Gmatch e si differenzia da quelli tradizionali perchè, oltre ai normali dati richiesti a coloro che vi si iscrivono, chiede anche di inviare la propria impronta genetica, attraverso un bastoncino di ovatta. In questo modo, il sito potrà elaborare il corredo genetico di ognuno e metterlo in contatto con la propria anima affine, almeno geneticamente. Gmatch è attivo da tre mesi e iscriversi ha un costo iniziale di 139 euro. Ma non è finita, bisognerà infatti pagare un costo di altri 25 euro al mese, fintanto che non si sarà trovata la propria anima ‘genetica’.