Perfezione in amore: 8 ragioni per non crederci

La perfezione in amore esiste? Scopriamo 8 motivi per non crederci e imparare ad apprezzare i nostri e altrui difetti.

da , il

    perfezione-in-amore

    Perfezione in amore e nella vita, ecco 8 ragioni per non crederci. La perfezione non è di questo mondo, e forse nemmeno di quello divino. Perché in realtà è l’ottica ad essere sbagliata: i difetti non sono realmente tali se impariamo a osservarli da un punto di vista nuovo. C’è chi addirittura, tra gli psicologi, ci invita a non considerarli tali, ma come pregi che chiedono di sbocciare. E questo vale nella vita come in amore: la gelosia, per esempio, potrebbe prepararci a un nuovo modo di relazionarci.

    E’ illusoria

    perfezione-illusoria

    Credersi perfetti o ipotizzare di esserlo un giorno è pura illusione. Quando poi si proietta questo desiderio sul partner, la relazione è destinata al tracollo. Perché nessuno sarà in grado di accontentarci davvero.

    Scopri se all’amore perfetto corrisponde una sessualità altrettanto perfetta

    Ci rende intolleranti

    ci-rende-intolleranti

    Ambire alla perfezione di coppia significa credere che l’amore sia fatto solo di momenti sì, ed escludere a priori i periodi di inevitabile tristezza, noia, abitudine. Un tale atteggiamento oltre che improduttivo denota profonda intolleranza.

    Non ci fa crescere

    non-ci-fa-crescere

    Accettare i propri e altrui difetti è un modo per mettersi in discussione, per crescere e cambiare. Impuntarsi su un modello di perfezione fasullo ci tiene invece ancorati a un ideale assurdo, proiettato su se stesso.

    E’ un modo per non guardarsi dentro

    non-guardarsi-dentro

    I nostri difetti, e quelli altrui, rispecchiano risorse potenzialmente positive, inascoltate. Ecco perché tornano a insinuare le nostre esistenze, ecco perché più li scacciamo più si fanno sentire. Diamogli ascolto, osserviamoli senza giudizio, potrebbero essere risorse utili per conoscerci meglio.

    Ci rende perennemente infelici

    infelici

    Se c’è un modo, imbattibile, per essere infelici a vita è ostinarsi a raggiungere la perfezione. Solo imparando a guardare i difetti da un punto di vista nuovo, come risorse preziose, possiamo imparare l’arte della felicità.

    Scopri 10 modi per rovinarsi la vita per amore

    Nasconde paure

    nasconde-paure

    Attaccarsi morbosamente a un ideale mentale implica una paura per la verità. Forse temiamo di non essere all’altezza dell’altra persona, forse siamo terrorizzati dall’idea che possa ferirci, quindi esercitiamo un controllo esasperato, nel tentativo di rifuggire ai nostri mostri.

    Rende asociali

    rende-asociali

    Quando la coppia socializza inevitabilmente l’ideale di perfezione svanisce, perché capita a tutti di dire cose sbagliate al momento sbagliato, di fare battute inopportune, di lasciar intravedere le inevitabili crepe relazionali. E quando questo accade, il perfezionista si sente travolgere dalla rabbia.

    Induce a voler cambiare l’altro

    cambiarlo

    E’ impossibile che il partner risponda perfettamente a un ideale mentale ma il perfezionista non si accontenta. Motivo per cui tende a pretendere che l’altro cambi, a costo di costringerlo con le cattive, a suon di ricatti.