Posizioni nel sonno in coppia: possono svelare molto di un amore

da , il

    Posizioni nel sonno in coppia: possono svelare molto di un amore

    Il modo di dormire dice molto di una persona e di una coppia. Ci sono coppie che non possono fare a meno di dormire abbracciate e altre persone che invece non riescono a rinunciare al proprio spazio vitale quando dormono e avrebbero bisogno di un letto a quattro piazze per stare comodi. Ma l’intensità di un amore si misura necessariamente in maniera proporzionale alla vicinanza mentre si dorme? In realtà esistono diverse posizioni che le coppie assumono normalmente durante il sonno notturno: vediamo insieme dei più comuni e il corrispettivo significato al livello psicologico.

    Posizione a cucchiaio

    la posizione a cucchiaio è la più comune tra le coppie che dormono insieme per le prime volte. Solitamente è l’uomo che abbraccia da dietro la donna: questa posizione evidenzia sicuramente una volontà di stare vicini e di condividere l’intimità ma, dato il legame ancora giovane, indica al tempo stesso una certa insicurezza. Con il tempo i partner si sentiranno reciprocamente più sicuri e tenderanno a recuperare qualche centimetro di autonomia allontanandosi poco alla volta o restando legati tutt’al più da una mano o un lieve contatto. Ci sono persone claustrofobiche che mai potrebbero dormire in questa posizione: ciò vuol dire necessariamente che non siano coinvolte sentimentalmente.

    Posizione Luna di Miele

    Nella posizione luna di miele i corpi sono distesi uno di fronte all’altro, faccia a faccia, e si abbracciano fortemente. Viene così chiamata perché non è solitamente una posizione molto duratura non essendo particolarmente comoda: spesso a lungo andare ci si sente soffocare in questa stretta. La posizione luna di miele è quindi associata ad un amore molto intenso e passionale. Se invece l’amore non è di fresca data dormire in questo modo potrebbe indicare qualcosa che non va e la relativa paura di perdere il partner, aggrappandosi a lui in maniera istintiva e inconscia durante il sonno.

    La Posizione del Re

    Quando l’uomo è disteso con la faccia rivolta verso l’alto e la donna si accascia sul suo petto la coppia dorme nella cosiddetta posizione che il re. Questa sottintende un certo ruolo di superiorità dell’uomo ma al tempo stesso un legame forte e sicuro.

    La Posizione delle gambe abbracciate

    Spesso nelle coppia ognuno dorme nella sua posizione preferita ma in qualche modo si cerca un contatto con il partner. In questi casi basta essere legati per un dito della mano o più comunemente con le gambe o le caviglie: per questo motivo si chiama anche posizione delle gambe abbracciate. Solitamente le coppie che dormono in questo modo hanno un legame equilibrato, coinvolgente ma non oppressivo. Per alcune coppie è un modo naturale e inconscio di ristabilire i contatti e fare pace dopo un litigio.

    La Posizione Zen

    Le coppie che stanno insieme da diverso tempo solitamente dormono schiena contro schiena: la voglia di conoscersi è ormai appagata. Questo però non vuol dire che non ci sia più coinvolgimento sentimentale o affettivo: a volte basta 1 cm di pelle a contatto per se stessi istintivamente vicino al partner anche mentre si dorme.

    La Posizione dei lati estremi

    Alcune coppie dormono alla massima distanza l’uno dall’altro consentita dalle dimensioni del letto: l’una appigliata ad un lato e l’altro al lato opposto. Descritta così sembrerebbe sicuramente poco romantica ed è facile pensare ad una coppia giunto al capolinea dal punto di vista dell’intimità e della condivisione sessuale: in realtà questa associazione non è così automatica ma al contrario dormire in questo modo presuppone la sicurezza del rapporto. Ci si fida dell’amore reciproco e quindi si lascia dormire il partner in pace senza bisogno di cercare un avvicinamento notturno.

    Posizione zainetto

    Se l’uomo dorme di spalle ma la donna si avvinghia alla sua schiena questo potrebbe essere sintomo di una certa dipendenza affettiva dal partner.

    .