Pregiudizi sugli uomini? Tutta colpa dell’ovulazione

da , il

    Pregiudizi sugli uomini? Tutta colpa dell’ovulazione

    Gli uomini sono tutti uguali. Gli uomini pensano solo al calcio. Gli uomini pensano solo al sesso. Sono solo alcuni dei pregiudizi sugli uomini più diffusi, soprattutto fra le donne. Ma c’è un momento in cui le donne sono ancora più prevenute nei confronti degli uomini: quello dell’ovulazione.

    I pregiudizi sugli uomini, quindi, non sarebbero frutto dei pensieri femminili, ma della loro biologia. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Psychological Science dagli psicologi della Michigan State University (East Lansing, Stati Uniti), secondo cui il comportamento nei confronti degli uomini, da parte delle donne, è strettamente connesso alla fase del loro ciclo mestruale.

    Carlos David Navarrete, coordinatore della ricerca, ha precisato che la diffidenza femminile è maggiore quando la donna percepisce l’uomo pericoloso dal punto di vista fisico. I pregiudizi delle donne rifletterebbero l’evoluzione di un sistema psicologico che, in passato, serviva loro per difendersi dalle violenze sessuali, soprattutto nei momenti di maggior rischio, cioè quando sono fertili. In questo modo le donne si difenderebbero dagli uomini che rappresentano il rischio maggiore per la loro scelta riproduttiva.

    In particolare, dallo studio emerge che nel periodo fertile le donne sono più prevenute nei confronti degli uomini di etnia diversa. Questo meccanismo si sarebbe sviluppato in risposta alle aggressioni sessuali che, nel corso della storia, hanno accompagnato i processi di conquista delle popolazioni da parte di invasori stranieri.