Primo appuntamento, chi paga?

da , il

    Primo appuntamento, chi paga?

    Educazione e romanticismo urlano senza nessun dubbio che al primo appuntamento paga l’uomo, a volte la parità dei sessi si scontra con questo credo così radicato nella nostra cultura, da un lato l’emancipazione femminile viene richiesta, dall’altro le donne si fanno un’idea chiara se lui osa non pagare il conto. In realtà un recente sondaggio ha rivelato che per il 58% delle donne è normale dividere il conto, al primo appuntamento, contro un misero 29% del sesso forte. E’ lecito pensare che la tradizione sia voluta più dall’uomo che dalla donna, la quale sotto insistenza si trova costretta a cedere.

    Il sondaggio è stato condotto in Inghilterra, ma offre lo spunto per una riflessione, perchè appare ovvio che sono gli uomini a voler pagare convinti che la cavalleria sia ancora lontana dallo sparire, tanto da ritenere sotto la loro responsabilità anche l’organizzazione della serata.

    Ammetto che personalmente non ne faccio un dramma, nel senso sono indipendente quindi il gesto di pagare, come è giusto, lo faccio, ma se vengo bloccata perchè l’uomo ritiene sua responsabilità pagare la cena, ringrazio e accetto.

    Spesso le donne vengono attaccate in tal senso, ritenute opportuniste, femministe quando conviene tradizionaliste quando si tratta di saldare il conto, ma a questo punto l’accusa è destinata a cadere, non è un problema della donna bensì dell’uomo che non ci sta a venire privato del ruolo di cavaliere, e almeno al primo appuntamento desidera offrire alla sua dama cena e dopo cena. Che ne pensate?