Primo rapporto completo in estate per 1 giovane su 2

da , il

    Primo rapporto completo in estate per 1 giovane su 2

    Il primo rapporto completo arriva in estate per 1 giovane su 2. Come conseguenza inevitabile a settembre si registra un +30% delle visite ginecologiche, rispetto ai mesi che precedono l’estate. Sono due dati diffusi dalla Sigo, la Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia.

    Il dato relativo al primo rapporto completo rafforza quello che si sapeva già da tempo circa il fatto che in estate ‘la sessualità esplode‘, specie fra i giovani, ma l’estate è anche la stagione in cui ‘si consumano più alcol e droghe, fortissimi indicatori di rischio per rapporti non protetti‘.

    La Sigo all’inizio della stagione aveva somministrato un questionario a cui avevano risposto 1.131 ragazzi (maschi e femmine) delle scuole superiori. Nelle risposte fornite, il 93% dei ragazzi aveva dichiarato di avere già avuto il primo rapporto completo e solo il 18% aveva fatto un corso di educazione sessuale a scuola. Il 64% degli intervistati aveva manifestato già prima che cominciasse l’estate il proposito di avere almeno un rapporto occasionale. Di questi, molti sapevano che si sarebbe trattato del loro primo rapporto completo, proprio perché è quello che viene sognato, pensato e 9 volte su 10 vissuto proprio in estate.

    Ma se il primo rapporto completo viene preventivato con tanta consapevolezza perché non se ne usa altrettanta nel prendere delle precauzioni?

    La risposta arriva da Alessandra Graziottin, direttore della Ginecologia e Sessuologia Medica dell’ospedale San Raffaele Resnati di Milano: ‘Il tutto è aggravato dalla giovane età in cui si arriva a consumare il primo rapporto sessuale – afferma a questo proposito – il 32% inizia l’attività sessuale prima dei 15 anni‘.

    …come dire troppo giovani per avere un primo rapporto completo sicuro, ma non troppo per vivere un’estate sfrenata all’insegna del sesso, dell’alcool e delle droghe? Possibile che si tratti dei medesimi soggetti?