Problemi sessuali: rapporti dolorosi

da , il

    Problemi sessuali: rapporti dolorosi

    Le disfunzioni sessuali possono essere molto fastidiose e toccano le quattro grandi fasi che riguardano l’intero rapporto sessuale. Qui vi parliamo dei rapporti sessuali che possono generare dolore, quindi un’impossibilità di uno svolgimento tranquillo e ‘normale’ del rapporto. Un processo fisiologico sessuale definito ‘normale’ è suddiviso grossomodo in quattro fasi: il desiderio, l’eccitazione, l’orgasmo e la risoluzione del rapporto. I dolori che si manifestano nell’organo genitale possono toccare tutte e quattro le fasi del rapporto sessuale e solitamente si presentano a seguito di frequenti esperienze di dolore fisico durante l’atto. Le disfunzioni più frequenti sono il vaginismo e la dispareunia.

    La presenza di dolore durante un rapporto può essere dovuta a fattori psicologici ma anche all’assenza o alla compresenza di problematiche medico-fisiologiche per cui una cura specifica potrebbe risolvere il problema.

    Le disfunzioni sessuali legate al dolore possono essere divise in due gruppi: il vaginismo e la dispaurenia.

    Vaginismo

    E’ un disturbo sessuale che consiste in contrazioni e spasmi involontari dei muscoli del perineo, della vulva, dell’orifizio vaginale tali da impedire la penetrazione durante il coito e spesso anche durante l’esame ginecologico. La conseguenza di tale disturbo ovviamente è un grande dolore che impedisce il corretto svolgimento del rapporto sessuale. Le cause del vaginismo sono spesso da ricercare nella fobia da penetrazione che inevitabilmente porta alla contrazione, quindi allo spasmo, ed al successivo dolore e può essere collegata a ricordi traumatici legati alla penetrazione o più in generale alla vita sessuale. Chi soffre di questo disturbo soffre sì a livello fisico, ma anche dal punto di vista emotivo e relazionale. Per superare questo ostacolo bisogna estirpare il problema alla radice cioè cercare di capire, con l’aiuto di un esperto, da dove deriva questa paura.

    Dispareunia

    La dispareunia è un dolore genitale che può colpire sia le donne che gli uomini nel momento in cui hanno un rapporto sessuale. A differenza del vaginismo, questo permette la penetrazione ma portando un pungente dolore interno all’organo. Anche qui le cause possono essere di natura psicologica ma anche di natura fisica. La dispareunia infatti può nascere da infezioni genitali, alcune MST (malattie sessualmente trasmissibili), da cicatrici, dalla scarsa lubrificazione, che può essere la conseguenza dell’assunzione di particolari farmaci o dall’assunzione di contraccettivi ormonali e molto altro. Nella donna la dispareunia si manifesta nella zona introitale, mediovaginale e profonda della vagina, mentre negli uomini il dolore può essere generato da frenulo breve (la sottile membrana che collega il glande e il prepuzio), da fimosi (la pelle del prepuzio non abbastanza elastica da consentire la fuoriuscita del glande), da parafimosi (prepuzio retratto e serrato ad anello nella congiunzione glande-asta del pene), malattia di La Peyronie, pene ricurvo (curvatura anomala del pene nello stato di erezione) e processi infiammatori del glande. Le soluzioni a questo problema sono quasi sempre da ricercare con un medico che vi prescriverà del medicinali o un piccolo intervento chirurgico a seconda della disfunzione.

    Molto importante è, se si soffre di una di queste due disfunzioni sessuali, non ignorare assolutamente il problema, questo è risolvibile e spesso anche molto semplicemente. Chiedete aiuto al vostro medico di fiducia o al consultorio del vostro quartiere.