Proposta di matrimonio allo stadio, pubblico in delirio

da , il

    Proposta di matrimonio allo stadio, pubblico in delirio

    Se siete a caccia di una proposta di matrimonio originale vi invito caldamente a dare un’occhiata su YouTube dove pare essere iniziato una specie di concorso a premi per decretare la proposta di matrimonio più romantica e sorprendente a colpi di click.

    Più di un milione di navigatori ha cliccato sul video del ‘‘ di Celi, a cui il fidanzato Eddie, un militare dell’Aeronautica statunitense – ha chiesto di sposarlo in un modo davvero spettacolare: trasmettendo un videomessaggio sul mega schermo dello stadio dei Kansas City Royals, squadra professionistica di baseball.

    A sorpresa il volto sorridente di Eddy, in divisa, compare sul maxi schermo e Celi si emoziona nell’udire le frasi che non lasciano dubbi circa il fatto che si tratta di una proposta di matrimonio in piena regola. Ma poco dopo Eddie sbuca dal pubblico, in carne e ossa, e si precipita verso la sua futura sposa che lo abbraccia al culmine della gioia. Ma non è tutto! Come nella migliore delle tradizioni Eddy si inginocchia e fa dono a Celi dell’anello di fidanzamento. Il pubblico che aveva esultato per tutto il tempo della proiezione del video è letteralmente in delirio. Ecco il video della proposta.

    http://www.youtube.com/watch?v=q6SsQ0cAI8Y

    Sono sempre più numerosi gli uomini che decidono di optare per il gesto romantico e plateale per chiedere alla proprio donna di sposarli. Vi ricordate che solo qualche settimana fa vi avevamo raccontato di Matt che per chiedere la mano della sua Ginny aveva proiettato un film al cinema che lo vedeva protagonista insieme al padre di lei? Anche questo è successo negli Stati Uniti, ma proposte di matrimonio da sogno avvengono anche da noi: ultima di cui siamo a conoscenza è quella che ha visto protagonista Davide, che ha portato la sua fidanzata al mare, l’ha invita a sollevare gli occhi al cielo e proprio in quel momento è passato un aeroplano con uno striscione in cui indovinate un po’ cosa c’era scritto?