Psicologo via Skype: l’aiuto virtuale contro le delusioni

da , il

    Psicologo via Skype: l’aiuto virtuale contro le delusioni

    Psicologo via Skype: l’aiuto virtuale contro le delusioni. Quante volte avreste desiderato sedervi sul lettino di uno strizzacervelli per fare luce negli intricati meccanismi del vostro cervello? Capita spesso, specie dopo una delusione d’amore. Ci si sente fragili, incompresi, soli e maledettamente tristi, un supporto esterno è indispensabile. Meglio ancora se la spalla su cui piangere è quella di un professionista, possibilmente non troppo caro! Eppure è dura alzare la cornetta e contattare uno studio per un appuntamento dal vivo, lo sanno bene i giovani psicologi del Servizio Italiano di Psicologia online, che da qualche anno forniscono consulti anti-scottature via skype, un’alternativa economica alla portata di tutti.

    Consulti online per delusioni d’amore

    Sono giovani, conoscono alla perfezione la psicologia e le nuove tecnologie, il loro scopo è lenire le bruciature sentimentali di un numero sempre maggiore di persone. Stiamo parlando degli psicologi del Servizio Italiano di psicologia online, un gruppo di sostegno che offre consulti psicologici direttamente via Skype. Un progetto senz’altro innovativo, il cui scopo è avvicinare la gente a questa straordinaria disciplina, troppo spesso associata alla cura di patologie gravi. Un’alternativa al classico lettino da analista, che aiuta a superare le delusioni d’amore comodamente seduti sul proprio divano, adatta ai timidi e a chi non ha possibilità di spostarsi.

    Come funziona

    delusioni-d'amore

    I consulti via Skype, forniti da psicologi professionisti con comprovata esperienza alle spalle, solitamente hanno una durata limitata nel tempo e vanno effettuati via webcam. Dopo i primi incontri, se necessario, si sarà invitati a proseguire il percorso online o eventualmente indirizzati verso strutture competenti. Oltre alle consulenze individuali, l’istituto propone un’altra forma di sostegno, ovvero i gruppi di condivisione online, cui partecipano un massimo di 7 persone con problematiche simili. Uno strumento di grande utilità per affrontare limiti, sofferenze e fragilità tipiche del periodo post-separazione, molto più economico delle consulenze dal vivo.