Quanto contano i soldi in amore per le donne?

E' vero che le donne pensano solo ai soldi come spesso si sente dire? E quanto conta il denaro in amore per il sesso femminile? Scopriamo i risultati di alcune curiose ricerche a tema tra statistiche, ricerche scientifiche e qualche pregiudizio duro a morire. Ecco allora quanto contano i soldi in amore per le donne.

da , il

    Quanto contano i soldi in amore per le donne?

    Quanto contano i soldi in amore per le donne? Il fascino dell’uomo ricco seduce davvero il sesso femminile o si tratta di falsi miti? Oggi che la donna ha conquistato l’indipendenza economica, l’idea di farsi mantenere da un uomo sembra ormai un luogo comune superato, eppure secondo alcuni studi non è così. Lo hanno detto i ricercatori della Northwestern University secondo i quali i soldi rappresentano tutt’oggi un richiamo molto allettante in fase di corteggiamento. Sarà vero?

    Quanto contano i soldi in amore

    Secondo lo studio in questione, i soldi rappresentano tutt’oggi un metro di giudizio importante nella scelta di un partner, soprattutto per il sesso femminile. Stando ai risultati, in molte donne si attiva un processo inconscio che le induce a scegliere con maggiore facilità uomini economicamente avvantaggiati. Ma non è questione di interesse, piuttosto di sicurezza.

    Avere accanto un partner benestante, stando allo studio, appaga il bisogno di sentirsi rassicurate nonostante la parità dei sessi. I soldi trasmettono infatti una sensazione di potere e gratificazione. Altri studi nel corso del tempo hanno evidenziato la stessa cosa, dimostrando che, a dispetto dell’emancipazione, la donna è ancora molto attenta alle attenzioni economiche del partner: dalla cena offerta al ristorante, ai regali.

    Sbagliato? Dipende dai punti di vista perché di fatto, uomini e donne aspirano entrambi a uno stile di vita benestante, che permetta loro di togliersi i propri sfizi. In due è sicuramente più facile, il problema sussiste quando ci si appoggia completamente al partner nella speranza che sia lui ad occuparsi interamente dei guadagni della coppia.

    Tuttavia se i “due cuori e una capanna” risultano improbabili, è altrettanto vero che i soldi, nella coppia, non fanno di sicuro la felicità.

    Donne attratte dai soldi

    E’ vero che le donne vogliono solo i soldi? Secondo molti uomini funziona proprio così ma evidentemente si tratta di pregiudizi sulle donne e i soldi. Ci sono sicuramente persone, non solo donne, che intrecciano rapporti per puro interesse, ciò non toglie che ve ne siano molte altre oneste nei sentimenti.

    Senza contare che l’uomo benestante ha un fascino che, come ha evidenziato la ricerca riportata precedentemente, deriva dall’essere più sicuro di sé e dall’apparire forte, maturo, responsabile e determinato, tutte qualità che evidentemente piacciono a molte donne. D’altronde anche gli uomini sono attratti dalle donne belle e dai soldi!

    Ma in definitiva quanto contano i soldi per le donne? Esattamente quanto contano per gli uomini, con le dovute differenze che dipendono dalla personalità di ognuno. Considerate inoltre che normalmente nella società passata i ruoli erano ben distinti, l’uomo provvedeva al sostentamento della famiglia, la donna se ne occupava tra le pareti domestiche. Quindi il fatto che sia lui a mantenere lei è forse retaggio di una certa mentalità che collocava ognuno al proprio posto, in base al sesso,.

    E le ragazze guardano i soldi? Probabilmente meno perché fino a una certa età a contare di più è la passione: generalmente non si fanno ancora progetti a due.

    Rapporto di coppia e soldi

    soldi amore e convivenza

    Litigare per i soldi è un classico nella coppia perché ognuno vuole fare da sè e scendere a compromessi, quando si tratta di denaro, è piuttosto complicato. Ma allora come gestire i soldi nella coppia e come evitare discussioni per il denaro?

    Esistono due modalità: affidare a uno soltanto dei partner la gestione completa, purché sussista la massima fiducia reciproca, oppure pianificare a tavolino ogni mese le principali spese condividendole a metà se entrambi guadagnano, lasciando un gruzzoletto da parte per eventuali spese extra.

    Suddividendo le spese in modo equo, è più facile andare d’accordo ma è chiaro che se uno dei partner si occupa di tutto e l’altro non sborsa un centesimo, il litigio è assicurato.

    Quando la moglie guadagna più del marito

    Se vi state chiedendo: “che fare se lui guadagna meno di me?“, la risposta è semplice: accettare la situazione senza farlo sentire in difetto. Purtroppo, chi detiene il potere economico nella coppia a volte tende a prevaricare sul partner, vale per gli uomini, ma anche per le donne, quando è lei a guadagnare più di lui. E’ importante, se tenete alla relazione, non farlo mai. Insomma, nonostante la società stia cambiando sempre più e, contemporaneamente, il ruolo delle donne, in amore il denaro conta ancora molto e bisogna fare attenzione quando si affronta questo discorso col partner, il rischio di un litigio è molto alto!