Restare amiche degli ex, perchè non farlo

da , il

    Restare amiche degli ex, perchè non farlo

    Quando lui vi ha mollato da poco i contatti pseudo amichevoli vanno evitati come la peste: ecco alcune regole per riuscirci. Vi siete mollati da un po’, è passato qualche tempo dopo il baratro dei primi giorni, credete di esservi riprese e avete ricominciato a uscire con le amiche. Insomma è finita, però pensate che lui dopotutto non sia una cattiva persona, e sentite ancora affetto. State forse meditando di essere almeno amici?

    Prima di fare mosse avventate come organizzare malsane rimpatriate, pensateci 20 volte. Quasi sicuramente vi state muovendo troppo in fretta e sull’onda dei vostri residui sentimenti. Ne volete la dimostrazione scientifica? 
Pensate ai vostri ex con cui avete conservato rapporti di amicizia. Probabilmente si contano sulle dita di una mano. Lui vi ha fatto stare particolarmente male? Vi ha mollate mentre eravate ancora innamorate, o peggio vi ha tradite? Per recuperare una quotidianità decente e priva di pianti nel corso della giornata ci avete impegato più di una settimana? Ecco, in tutti questi casi è meglio assolutamente non sentirlo e non vederlo per un bel po’. Anche se è passato del tempo e se pensate di essere abbastanza forti. Perchè avere ancora contatti con lui? Attenzione perchè le ferite più profonde ci mettono molto a rimarginarsi, e anche un piccolo strappo può riaprirle in men che non si dica. Se poi il vostro ex fa parte della funesta categoria di quelli che ritornano alzate la guardia più che potete. Dovrete fare un grosso sforzo di volontà perchè probabilmente non basteranno le vostre amiche a mettervi in guardia e a dirvi che anche se sembra essere tornato, non è veramente lì per voi, e soprattutto vi farà soffrire di nuovo. Quindi se lui è così rispettoso da sparire in punta di piedi dalla vostra vita, non fatevi venire strane tentazioni e ringraziate la divina provvidenza per avervi dato un ex così corretto. E’ un metodo vecchio ma abbastanza efficace: cancellate quel numero di telefono. E niente trucchi: non annotatevelo sull’agenda o su un post-it che poi nasconderete sul fondo del cassetto della scrivania. Così quando alle 3 del mattino di una nottata terribile avrete la tentazione di inviargli un sms amichevole dovrete vincere la vergogna di chiamare qualche suo amico per recuperare il suo numero. Probabilmente finirete per non chiamare nessuno. Se il suo numero però lo sapete a memoria avrete bisogno del triplo della forza di volontà. Ricordate solo una cosa: non avete alcun motivo per comunicare con lui. Specie alle tre del mattino. E-mail, chat, social network: pulizia. Per prima cosa cancellate il suo contatto dalla rubrica e-mail e dai vari programmi di tipo Msn o Skype. I motivi sono quelli di cui sopra: dovete difendervi da voi stesse e dalle solite crisi. Con un solo gesto cancellate il rischio di inviargli e-mail patetiche e palesemente finto-amichevoli. Per non parlare della sovrumana tentazione di scrivergli due parole ogni volta che lo vedete in linea. Qualsiasi cosa vi risponda starete probabilmente da cani. I social network come Twitter e Facebook poi sono doppiamente pericolosi, perchè oltre al rischio di cedere alla tentazione di contattarlo, sarete anche tentate di spiare il suo profilo con frequenza patologica. Non cercate di barare spiandolo dal profilo di un amico, o peggio da un profilo fake appositamente creato! E’ da evitare come la peste l’incontro di persona, non c’è bisogno di spiegare perchè. Anche se pensate di essere ormai guarite, anche se vi è capitato di sentirlo per telefono e non averte avuto rezioni negative, non sottovalutate la vostra fragilità ed evitatevi sofferenze inutili. Quando poi di questo famigerato ex non ricorderete bene neanche più il colore degli occhi, e quando tra la vostra storia e il presente saranno passati un numero accettabile di altri ex, ecco, allora forse potreste pensare di tornare amici.