Rischio gravidanza in adolescenza per 1 ragazza su 2

da , il

    Rischio gravidanza in adolescenza per 1 ragazza su 2

    Una ragazza su 2 corre il rischio di una gravidanza indesiderata nell’adolescenza. A diffondere il dato preoccupante è l’help line della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) su 11.000 quesiti, presentato in occasione del convegno nazionale Sigo a Roma.

    Una ragazza su 2 dopo ogni rapporto sessuale teme una gravidanza indesiderata, solo una su 10 (11%) si preoccupa invece di un’eventuale malattia. Eppure il ricorso alla contraccezione è ancora tabù: ben il 37% affronta la prima volta senza alcuna precauzione, un terzo (31%) ignora i metodi contraccettivi e il 20% sceglie il coito interrotto.

    E’ questo l’identikit che emerge dalle quasi 11.000 richieste all’help line attivata dalla Sigo nel 2007, un numero verde e un servizio e-mail con un esperto a disposizione nel sito www.sceglitu.it. I ginecologi lanciano quindi una proposta per migliorare il livello di informazione: ‘Dobbiamo offrire più occasioni di contatto con gli specialisti: vanno aumentati gli spazi giovani - afferma il presidente Sigo Nicola Surico -. Con grande senso di responsabilità stiamo lavorando per la riconversione delle strutture ginecologiche che effettuano meno di 500 parti l’anno, inadeguate ai bisogni. Con la stessa forza chiediamo alle Istituzioni di destinare parte di queste risorse umane ed economiche a potenziare i servizi per gli adolescenti, in ospedale e sul territorio: meno della metà dei consultori vi dedica alcune ore settimanali‘.

    Chi chiede aiuto all’help line, affermano gli esperti, ha in media 16 anni (ma ben il 14% è under 15), vive al centro-nord ed è spesso smarrita: ‘Molte domande indicano che non c’è un adeguato colloquio con il ginecologo, l’ignoranza è abissale - conferma Emilio Arisi, responsabile del progetto educazionale – soprattutto riguardo alle più elementari nozioni di biologia e fisiologia. Da se sia possibile rimanere incinta senza eiaculazione a dubbi sul petting, al mistero del ciclo mestruale‘. Questo però, aggiunge Arisi, non impedisce alle teenager di avere una vita sessuale precocissima, esponendole a notevoli pericoli sul fronte della salute e ad ansia e stress a ogni rapporto.