San Martino, festa ‘dei cornuti’ l’11 novembre

da , il

    San Martino, festa ‘dei cornuti’ l’11 novembre

    L’11 novembre è il giorno dedicato a San Martino, e secondo diverse tradizioni sarebbe il santo protettore dei cornuti! Il Santo in questione nacque in Francia ed era vescovo di Tours, molte sono le leggende legate a questo personaggio, una delle tante è che l’uomo portava sua sorella sulle spalle per non farla stare con gli uomini, ovviamente la ragazza riusciva a sfuggirgli e la gelosia del Santo Martino era palese, purtroppo anche il suo essere ‘cornuto’. In molte città il giorno di San Martino è un’occasione di festa, fiere e sagre!

    Le leggende però, come vi dicevo sono tante, un’altra per esempio narra che all’inizio di novembre si usava fare le fiere del bestiame e quindi gli eventi legati a queste erano soprannominati ‘dei cornuti’. Secondo un’altra ipotesi invece, sempre all’inizio del mese di novembre, si svolgevano 12 giorni di grande festa di tipo carnevalesco, durante i quali avvenivano frequentemente dei tradimenti.

    In Italia in diversi paesi si celebra questa festa. In Provincia di Latina, a Roccagorga, l’11 novembre c’è una banda che accompagna per le vie del paese la sfilata dei cornuti. Dopo la marcia si distribuisce la zuppa ‘rappacornuti’ e si elegge il ‘cornuto’ dell’anno. Questa zuppa è famosa perché si mantiene calda per ore e permetterebbe alle donne di avere il tempo di tradire!

    Un’altra festa si tiene ogni anno a Ruviano, un borgo in provincia di Caserta, anche qui, tutti si ritrovano alla cava dei ‘cornuti’ e inizia la festa tra balli, cibo e bande!

    Auguri a tutti i cornuti! Che divertirsi non fa mai male!