Sincronizzare la vita sessuale col partner, ecco come

da , il

    Sincronizzare la vita sessuale col partner, ecco come

    La mattina, appena sveglie, il vostro primo pensiero è gustarvi un buon caffè? decidere cosa indossare? o nella migliore delle ipotesi pianificarvi mentalmente la giornata che vi aspetta? Ebbene, in ogni caso sappiate che il vostro partner al mattino è biologicamente, fisicamente e psicologicamente predisposto a fare l’amore.

    Noi ci sentiamo impresentabili, coi capelli arruffati e l’alito cattivo, ma il testosterone è a picco nel sangue e quindi l’eccitazione maschile è a mille, non lasciate quindi che il desiderio di lui svanisca da solo, ma approfittate del suo momento ‘‘. E’ questa la prima regola per sincronizzarvi col desiderio del partner.

    Il fatto è che uomini e donne sono diversi anche in questo e allora diventa importantissimo per avere una vita sessuale realmente appagante cercare di sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda.

    Un articolo apparso su Wonans’Day qualche mese fa ha parlato al riguardo di sincronizzazione della vita sessuale suggerendo piccole strategie per metterla in atto.

    Per sfruttare la voglia mattutina di lui l’articolo comparso su Wonans’Day suggeriva di utilizzare uno shampoo secco se proprio dovete lavarvi i capelli e barrette da mangiare mentre andate in ufficio per fare colazione.

    Alcuni uomini sono restii a fare l’amore durante il ciclo mestruale quando invece molte donne raggiungono l’apice del desiderio, allora la soluzione potrebbe essere quella di utilizzare le Mooncup al posto degli assorbenti. Si tratta di un cappuccio da inserire nella vagina che raccoglie il sangue all’interno della cervice di modo che si eviterebbe qualsiasi contatto col pene.

    Un’altra fantasia molto comune negli uomini è quella di farlo in luoghi pubblici perché il rischio di essere ‘scoperti‘ viene considerato molto eccitante dai maschi, a differenza delle femmine che considerano questo un aspetto piuttosto inibente e sono abbarbicate al lettone. Che fare in questi casi? Trovare la giusta via di mezzo: se non volete uscire di casa, almeno uscite dalla camera da letto e fate sesso in cucina o sul pavimento del bagno: lasciare l’abitudinario potrebbe essere più appetitoso per tutti e due!

    Imparate a gestire la stanchezza, se sapete che una volta a letto crollerete rinunciate a lavare i piatti o a rigovernare la cucina e abbandonatevi ad un po’ di sane coccole quando ancora avete energie a sufficienza.

    Anche fare l’amore che può sembrare l’attività più spontanea del mondo necessita di regole per essere fatto bene. Negoziate le vostre esigenze col partner e assecondate il vostro desiderio tutte le volte che ne avete la possibilità, in questa maniera vivrete meglio l’intimità col vostro partner e la vostra relazione non potrà che trarne benefici.