Spy phone: le donne cinesi sono quelle che controllano di più il cellulare del partner

da , il

    Spy phone: le donne cinesi sono quelle che controllano di più il cellulare del partner

    Controllare il cellulare del partner, così come la mail o altri dati personali è moralmente scorretto.. Eppure può essere una tentazione irresistibile. Mentre lui è chiuso in bagno a fare la doccia il cellulare è lì sul comodino che vi guarda e voi sentite una vocina che vi ripete nel cervello ‘Se non trovo niente non lo faccio più’ e voi le date retta pur sapendo che mente. Ma consideriamo anche i rischi: a prescindere da quello che si può trovare cosa dire se lui vi scopre in flagrante? E’ un gesto che non si può giustificare: oltre a essere irrispettoso è anche una grave mancanza di fiducia spesso, speriamo immotivata. E certo il partner che scopre di essere spiato non sarà contento di stare con una persona gelosa a tal livello.

    Cosa fare dunque? Far tacere quella vocina e fidarsi? Forse sarebbe la soluzione più giusta ma essere così razionali di fronte alla gelosia è davvero difficile: occorre quindi scovare un modo per eliminare il rischio di essere smascherate nell’atto di spiare. La tecnologia ci aiuta: in Cina sono stati coniati dei provider in grado di clonare la scheda SIM di un cellulare. Cosa significa? Che potrete visualizzare tutte le chiamate e i messaggi che partono o arrivano su quel numero. Le vittime della gelosia in Cina, o i partner sospettosi, non si sono fatti scappare l’opportunità e queste spy phone sono diventate un vero business. Se finora con ‘telefoni spia’ abbiamo inteso dei finti cellulari progettati per intercettazioni ambientali la tecnologia cinese è andata davvero oltre e permette di spiare il telefono del partner totalmente. Il costo si aggira intorno ai 150€ (1.500 yuan): un metodo più diretto e meno costoso di un investigatore privato. Ok capisco che la tentazione di comprarle sia tanta ma pensiamo ai rischi: si cade in un vortice vizioso di sospetti e preoccupazioni e con questo stato d’animo è difficile vivere serenamente il rapporto. Ma poi: la fiducia ha un prezzo?