Tabù e malizie legate alla verginità, le verità nascoste

da , il

    Tabù e malizie legate alla verginità, le verità nascoste

    L’atto sessuale è sempre carico di aspettative e paure, soprattutto la prima volta, il sesso appare come un qualcosa di grandioso e tabù, sconosciuto, capace di mettere in imbarazzo gli adulti anche i più estroversi. In realtà molto di ciò che racconta il sesso è falso, racconti e malizie che lo accompagnano trovano verità che li smentiscono. Alcuni esempi? Le giovani donne sono terrorizzate di rimanere nude di fronte a un ragazzo, spesso l’autostima che vacilla ne è la causa, in realtà non solo l’uomo non ci fa proprio caso ma accade spesso che la prima volta sia talmente veloce, confusa, e frenetica da non concedere nemmeno il tempo di toglierseli i vestiti.

    I preservativi non sono scomodi

    Un tabù da buttare giù dalla torre l’errata convinzione che i preservativi sono scomodi, i preservativi non sono strumenti del male, anzi, è difficile che si rompano, altro mito insolito, o che si perdano dentro la vagina. Tutti questi falsi miti sono niente in confronto a malattie o a gravidanza indesiderate.

    Meglio farlo aspettare

    Mai darla subito, quante volte vi sarete sentite dire questa strana verità, fallo aspettare, se è quello giusto saprà farsene una ragione, ecc… In realtà l’esperienza oggi insegna che la faccenda coppia è molto più complicata dell’atto sessuale, sia che questo avvenga subito o meno, quindi i consigli della nonna vanno bene ma non fatene una malattia.

    I ragazzi vogliono sempre fare sesso

    Altro falso mito, in realtà la maggior parte dei ragazzi accetta senza fiatare un no, certo di cretini ne è pieno il mondo, ma gli uomini sanno aspettare, sono maturi e sanno che l’amore dev’essere solo consensuale.

    Il buon sesso finisce sempre con l’orgasmo

    Penso che ci sia troppa enfasi sul orgasmi. A mio avviso gli orgasmi sono un delizioso regalo finale, ma certo non assolutamente necessari.