Torna ‘Masturbate a Thon’, la gara dell’autoerotismo

da , il

    Torna ‘Masturbate a Thon’, la gara dell’autoerotismo

    Torna anche quest’anno ‘Masturbate a Thon‘, la maratona della masturbazione libera che si svolge annualmente a San Francisco e che si propone come finalità la promozione del sesso sicuro e del sesso fai da te.

    Un raduno felice e spensierato di migliaia di hippies di qualunque età che celebra pubblicamente le gioie dell’autoerotismo senza inibizioni e falsi pudori. L’appuntamento quest’anno è per il 21 e il 22 di maggio. La prima giornata sarà riservata alle donne e alle coppie, la seconda invece vedrà protagonisti gli uomini insieme alle coppie.

    Partita quasi per scherzo nel 2000, per iniziativa del Centre for Sex & Culture, la singolare maratona ha riscosso negli anni un notevole successo ed è stata teatro di più di un record, tra questi: ‘Il tempo più lungo passato a masturbarsi‘, e ‘Il miglior orgasmo‘, ottenuti da coloro che hanno preso parte alla maratona di masturbazione nel 2009.

    L’iscrizione alla maratona non è gratuita, bisogna, infatti versare 500 dollari o l’equivalente in sex toys. L’iniziativa raccoglie così ogni anno migliaia di dollari che sono poi devoluti a organizzazioni non-profit che operano nel campo dell’educazione sessuale.

    Si può partecipare sia da soli, che in coppia o in gruppo nella competizione a squadre. Proprio questa è la competizione più partecipata e l’unica al mondo che consente di infrangere la regola secondo cui ‘non si possono avere contatti fisici con gli altri giocatori‘.

    L’iniziativa ha fatto proseliti in tutto il mondo: Cina, Giappone, Finlandia e persino nella puritana Gran Bretagna si è verificato un tentativo di emulazione nel 2006, ripreso e trasmesso sotto forma di documentario da Channel Four, il network britannico noto per le sue scelte trasgressive. L’obiettivo è sempre lo stesso: battere il record di masturbazione più lunga ininterrotta.

    Per la cronaca: il record attuale di masturbazione più lunga è di 9 ore e 58 minuti per il campionato maschile.