Tradimento coniugale, perchè si è infedeli?

da , il

    Tradimento coniugale, perchè si è infedeli?

    Gli inganni sentimentali hanno un ruolo diverso nelle donne e negli uomini, avvolte possono essere dei veri e propri danni, alcune persone invece godono si crogiolano nello stress emotivo che questi producono. L’uomo pareva fino a pochi decenni fa risolvere la sua vita emotiva ed erotica stabilendo delle relazioni amorose al di fuori del rapporto coniugale, le donne invece solitamente sono più infedeli con il pensiero e con l’immaginazione e sono state meno sottoposte alla disapprovazione sociale che negli ultimi anni ha giudicato le relazioni extraconiugali degli uomini. In ogni caso il tradimento è diffuso, perchè tradiamo? Cosa ci porta a desiderare altro?

    L‘infedeltà ha un’origine nevrotica, non è un segnale nè di libertà nè di potere, piuttosto il contrario. L’infedele non sa che si sta lasciando andare a desideri non coscienti che dominano i suoi affetti e li obbligano a dei legami patologici che spesso non hanno nessun senso.

    Spesso l’infedeltà si impara fin da piccoli, dal momento in cui il bambino viene separato dalla madre per l’entrata del padre nell’intima relazione tra i due. Fedeltà e tradimento vanno di pari passo e l’equilibrio che ci deve essere tra questi due ‘sentimenti’ dipende anche dal nostro benessere psicologico. Il modello ideale di fedeltà è quello che esiste tra madre e figlio/a, la madre è necessaria al suo piccolo e soddisfa tutti i suoi bisogni, ama e cura il suo bambino e non lo abbandona mai. Ovviamente avverrà il momento del distacco e quello può essere considerato come il primo grande tradimento che viviamo. Molti psicologi dicono che a seconda di come avremo vissuto quel distacco imposteremo gran parte della nostra vita sessuale e relazionale.

    Un bambino che non è stato accompagnato adeguatamente dall’adulto al sapere apprezzare e crescere grazie al distacco con la madre avrà forse dei problemi di fedeltà. Il discorso è molto ampio e numerosi studiosi hanno cercato di dare delle ragioni a questa relazione tra l’infanzia e la vita di ognuno, in ogni caso esiste quindi guardarsi indietro può comunque servire per capirsi meglio.

    Una delle domande che un infedele spesso si fa subito prima di agire è: si può essere fedeli senza essere fedeli a se stessi? E’ abbastanza coerente come domanda, capita più spesso alle donne che agli uomini di rinunciare a qualcosa per il proprio compagno, questo vorrebbe dire non essere fedeli a se stessi? Dipende dallo spirito con cui si fanno le cose, spesso un sacrificio può essere un’enorme soddisfazione che si deve ricercare in noi stessi senza per forza attendersi qualcosa dall’altro.

    Se credi di essere tradita ci sono alcune cose che ti conviene tenere in considerazione:

    - I motivi sessuali del tradimento sono misteriosi, ma se non vengono risolti l’infedeltà tende a ripetersi;

    - L’infedele è dominato da complessi incoscienti che deve risolvere;

    - Se lo ami e sei pronta a superare l’inganno prova a perdonarlo;

    - Per assurdo ci sono persone che hanno la necessità di ferire qualcuno per vivere una relazione;

    - Se il tuo lui non prende coscienza dei danni che provoca e non si sente neanche colpevole per quello che fa, non c’è nessuna possibilità di risolvere il dramma, lascialo.