Tradimento: lui sente il marito dell’amante e scappa sul tetto

da , il

    Tradimento: lui sente il marito dell’amante e scappa sul tetto

    A chi di noi non è mai capitato di assistere alla classica scenetta dei due amanti interrotti dal rumore della chiave che gira dentro al portone? ‘Oh Dio mio marito!‘ esclama lei a quel punto mentre trafelata spinge l’amante a nascondersi, magari sul cornicione o dentro l’armadio.

    Ebbene un classico del cinema e della commedia sul tradimento, divenuto per forza di cose esilarante, ha preso vita nella notte tra martedì e mercoledì in pieno centro storico a Treviso. Lui sente il marito arrivare e spaventato scappa a nascondersi sul tetto.

    Poco male se fosse finita così, ma l’uomo viene scambiato per un ladro dai vicini che non esitano a chiamare la polizia. Arrivati sul posto, in effetti, i poliziotti trovano una persona che cerca goffamente di nascondersi vicino ad un vano scala. Interrogato su quanto stava facendo, l’uomo inizia confusamente a farfugliare la prima scusa che gli viene in mente.

    Abito qui, mi sono chiuso fuori di casa e non volevo svegliare mia moglie che dormiva, per questo ho cercato riparo su questo vano‘. Incalzato dalle domande, ha però poco dopo ceduto e confessato la verità agli agenti. Si era, infatti, rifugiato sul tetto di quel condominio quando aveva sentito il vicino di casa – quello che aveva chiamato il 113– infilare la chiave nella serratura. Lui stava infatti proprio dentro casa sua, nel suo letto, con sua moglie e nessuno dei due credeva che sarebbe rientrato così presto. Lui si è semplicemente affacciato sul balcone, è salito per la grondaia e si è fermato sul tetto. Dunque, non essendo il tradimento ancora reato nel nostro paese, i poliziotti lo hanno congedato.

    Ma la cosa divertente viene sul finale. Gli agenti hanno riferito al marito tradito, che li aveva chiamati, che di ladri non vi era traccia e il segreto inconfessabile dei due amanti, fosse per loro, sarebbe ancora ben custodito, ma il fatto che voi siate partecipi divertiti della curiosa vicenda inevitabilmente potrebbe informare dell’accaduto anche qualcun altro…