Tradire in estate: quantità per gli uomini, qualità per le donne

da , il

    Tradire in estate: quantità per gli uomini, qualità per le donne

    Anche se i tradimenti estivi sono una costante per uomini e donne, anche nel modo di tradire si possono identificare delle differenze precise tra i sessi. I maschi puntano alla quantità collezionando una donna dopo l’altra, mentre le donne scelgono la qualità e quindi non tradiscono col primo che capita, ma lo fanno dopo ‘accurata selezione‘.

    E’ quanto emerge da un recente sondaggio condotto da IncontriExtraconiugali.com, il sito specializzato nella scappatella. Il sondaggio è stato effettuato mediante un test a risposte multiple su un campione di duemila persone.

    La spinta al tradimento, sia per gli uomini che per le donne sarebbe paradossalmente la volontà di proteggere il proprio rapporto di coppia. A sostenerlo è il 72% degli uomini e il 68% delle donne. Inoltre, sia uomini che donne sono concordi nel ritenere che attraverso il tradimento, i conflitti di coppia siano meglio tollerati (ha risposto così il 65% degli intervistati); il 63%, invece, ritiene che tradire (a maggior ragione d’estate) aiuti a compensare le frustrazioni, il 60% vive il tradimento come un semplice diversivo, tanto da indicare tra le motivazioni la volontà di combattere la routine. Infine, c’è chi vive il tradimento come una compensazione delle difficoltà sessuali che vive nel suo rapporto di coppia fisso (questa situazione interessa il 38% degli intervistati).

    Quale che sia la motivazione, resta incontrovertibile il fatto che tradire in estate è uno sport molto praticato dagli appartenenti ad entrambi i sessi, del resto, rassicura Alex Fantini, ideatore del sito dedicato proprio a chi cerca un’avventura al di fuori della coppia, per entrambi i sessi ‘il tradimento rimane un must biologico‘, nulla di diverso, quindi, da ciò che prescrive la natura. Voi siete d’accordo?