Traditi dai rispettivi partner che fuggono insieme, lo scoprono solo in caserma

da , il

    Traditi dai rispettivi partner che fuggono insieme, lo scoprono solo in caserma

    Loro dai carabinieri ci erano andati in preda all’ansia per denunciare la scomparsa dei rispettivi coniugi ma proprio lì, nella sala d’attesa, vengono messi di fronte alla triste verità: i due si sono dati alla fuga d’amore. E’ la trama di un film? No, è successo veramente in un comune vicino a Viadana, nel bellunese.

    Protagonisti di questa tragicomica vicenda sono due quarantenni, un uomo e una donna che non si conoscono fra di loro fino a quando il destino non li fa entrare quasi contemporaneamente in una caserma dei carabinieri di un comune del Viadanese. Sono lì per lo stesso motivo: segnalare la scomparsa del coniuge…

    In attesa di formalizzare la denuncia, i carabinieri li fanno accomodare nella sala d’attesa, dove tutti e due siedono preoccupati in attesa di un responso. E forse proprio il bisogno, tutto umano, di placare l’ansia decide di farli aprire l’uno con l’altra. E parlando parlando scoprono di essere dilaniati dagli stessi sentimenti: abbandonati entrambi dal coniuge che è sparito da casa senza alcuna spiegazione.

    Già questo genera in entrambi qualche sospetto, ma quando scoprono che i coniugi scomparsi lavorano per la stessa azienda e hanno fatto perdere le loro tracce simultaneamente, dopo la fine del turno di lavoro, quella che a tutta prima era apparsa come una strana coincidenza si tramuta in una triste consapevolezza: il marito dell’una è fuggito con la moglie dell’altro! E da lì a capire che i fedifraghi fuggitivi erano amanti il passo è davvero breve!

    I coniugi traditori sono usciti dalla fabbrica ancora con la tuta da operai e hanno fatto perdere le loro tracce. Vani i tentativi da parte dei rispettivi partner di rintracciarli. Sono fuggiti deliberatamente, lasciando tutti attoniti e sconcertati. La segnalazione di scomparsa viene comunque presentata ai carabinieri, i quali, a loro volta la trasmettono a tutti i comandi delle province vicine.

    Sapete come è andata a finire questa bizzarra storia? Non so se considerarlo o meno un happy end, ma dopo tre settimane i due fuggiaschi, hanno fatto dietro front e sono tornati all’ovile dai rispettivi coniugi.

    Li avranno perdonati? Non lo sappiamo, ma in fondo in fondo ci piacerebbe che fra i due traditi, quel giorno, in caserma fosse scattato qualcosa che va ben oltre la solidarietà…del resto…chi la fa l’aspetti o no?