Uomini bastardi: il fascino del bello e dannato

da , il

    Uomini bastardi: il fascino del bello e dannato

    E’ vero che a noi donne piace l’uomo che ci fa soffrire o si tratta solo di un luogo comune? A confermare questa opinione arriva una ricerca di uno psicologo dell’University College di Londra, il professor Adrian Farnham, secondo cui le donne single tendono ad essere attratte dall’uomo bello e dannato. Sarà per questo che restano sole? E’ innegabile che il fascino del tenebroso abbia conquistato generazioni di donne.

    Basta pensare al cinema per avere un’idea: da Bob Dylan a Robert Pattinson. Ma perché l’uomo bastardo ci piace? Perché siamo più attratte dal pluri-ripetente che dal primo della classe? Questo studio ha analizzato la causa ed ha elaborato il concetto di ‘rivincita del lato oscuro’. Queste persone possono avere un lato luminoso, spesso coincidente con il mondo del lavoro dove possono vantare una carriera soddisfacente. E’ invece il campo privato, e soprattutto quello sentimentale, a presentare maggiori difficoltà in questi personaggi instabili e ribelli. E’ l’uomo sbagliato, quello che non piace ai nostri genitori. Ma cosa ci attrae in questi uomini complicati? La ricerca ha evidenziato che spesso si tratta di abili oratori, in grado di conquistarci con le parole, e di persone dotate di grande creatività. Voi che ne pensate? Io credo che in molti casi giochi un ruolo importante anche la volontà che nasce nella donna di cambiare in meglio il proprio partner: sto parlando della classica sindrome della crocerossina. I numeri del resto confermano che il teorema ‘prendi una donna e trattala male’ funziona ancora. Ma a quali donne piace l’uomo inaffidabile? Saremmo portate a pensare ad una figura debole e insicura: in realtà la ricerca parla di single perfezioniste, in alcuni casi anche un po’ aggressive.