Uomini e donne: quando lei guadagna più di lui

da , il

    Uomini e donne: quando lei guadagna più di lui

    C’era una volta la massaia, la donna di casa, quella che gestiva il focolare domestico ma che al tempo stesso era totalmente dipendente dal marito sotto il profilo economico. Portare i pantaloni rappresentava quindi una sorta di privilegio (non solo economico) perché qualsiasi richiesta veniva soddisfatta dalle loro tasche. Poi, cosa è successo? Lunghi anni di lotte, di battaglie per conquistare dei diritti che di natura ci spetterebbero e l’acquisizione della consapevolezza che anche con una gonna si possono fare i soldi. Ad oggi la discriminazione sessuale è ancora presente in molti livelli lavorativi, ma può tranquillamente accadere che Olivia guadagni più di Braccio di Ferro.

    Immaginate la tipica, classica, cena romantica. Lui la porta in un bel ristorante, le toglie il cappotto, le sposta la sedia per farla sedere e poi raggiunge il suo posto. Con molta premura le tiene la mano, parlano del più e del meno, si guardano negli occhi mentre consumano dell’ottimo cibo innaffiato da vino pregiato. Un quadretto perfetto..se non fosse che alla fine la carta di credito esce dalla borsetta di lei anziché dalla tasca interna della giacca di lui. Ta-dà! Colpo di scena, il gentil sesso è così gentile da offrire una cena di classe al suo ragazzo non all’altezza, economicamente parlando, del posto in cui si sono seduti. E magari gli ha anche regalato per il compleanno quella bellissima camicia che ora indossa.

    Uno scenario ribaltato,romanzato in questo caso, ma che rompe l’incantesimo che nell’immaginario collettivo vuole l’uomo come unico detentore del potere economico. Conosco non poche persone che vivono una situazione del genere e i ragazzi ammettono di sentirsi in imbarazzo, soprattutto in pubblico, quando è lei a pagare. I palliativi spesso usati sono due: scegliere un posto abbordabile in modo da poter dividere o far credere che sia lui a saldare i conti utilizzando i soldi di lei. Capisco l’imbarazzo di un uomo in una situazione del genere, ma altro non è che il risultato di una mentalità che ci vede ancora sottomesse e deboli.

    Una cosa bisogna dirla, la tendenza non è ancora stata invertita, visto che le massime posizioni sono quasi sempre appannaggio della classe maschile, nonostante le donne lavorino più degli uomini, quindi le cene sono ancora loro a pagarle. Ma state attenti, stiamo arrivando!