Uomini single: quanto conta il consiglio della mamma per trovare la fidanzata?

da , il

    Uomini single: quanto conta il consiglio della mamma per trovare la fidanzata?

    ‘Oh Mamma mi ci vuol la fidanzata’ cantavano gli Articolo 31 qualche anno fa. Ma quanto conta il giudizio delle mamme nella scelta della donna giusta? Per gli uomini italiani, notoriamente un po’ mammoni, conta eccome. Insomma non bastava la suocera: le mamme degli uomini ci creano problemi ancora prima del fidanzamento. E si sa che le mamme italiane sanno essere molto critiche contro chi vuole portargli via il loro ‘bambino’: una è troppo alta, una troppo magra, una troppo svestita etc. La colpa sicuramente è anche degli uomini che, anche intorno ai 30 o ai 40, subiscono l’influenza delle mamme.

    In Italia è un uomo su due a subordinare la scelta in fatto di donne all’approvazione della mamma: e spesso restano single. Monica Zentellini, psicologa di Meetic Affinity ha ideato un servizio di coaching gratuito per gli utenti per renderli più autonomi nelle loro scelte sentimentali. Chi si affida all’esperienza di mammà per scegliere la fidanzata ha generalmente poca sicurezza e autostima. Per evitare interferenze e giudizi prematuri dei genitori è quindi consigliabile darsi prima il tempo di conoscersi. Rimandate le presentazioni ufficiali a quando il rapporto sarà consolidato. Se un mammone vi presenta alla famiglia cercate di essere sorridenti e naturali: inizialmente vi sarà richiesta una buona dose di pazienza per sopportare le interferenze della suocera ma cercate di far valere da subito le vostre ragioni, ovviamente in modo educato e civile. Prima del ‘grande incontro’ chiedetegli di parlare un po’ di voi alla mamma: per darle modo di farsi un’idea della vostra persona (ovviamente sarà sua intelligenza esaltare i vostri difetti e occultare che non sapete fare la lasagna come lei!)