Uomo ideale: perché è meglio starne alla larga

da , il

    Uomo ideale: perché è meglio starne alla larga

    Uomo ideale, chi non l’ha mai immaginato? E soprattutto chi non ha mai idealizzato un uomo? In entrambi i casi è un fallimento. Perché rincorrere un uomo perfetto va da sè che porta alla delusione delle aspettative, d’altra parte idealizzare qualcuno provoca lo stesso sconforto. Succede quando, per esempio, incontriamo l’ennesimo fuggitivo e, complice la distanza e la sua inaccessibilità, ci convinciamo che sia l’unica persona sulla faccia della terra a poterci rendere felici. Per poi accorgerci, puntualmente, che stavamo farneticando. Meglio cambiare prospettiva in materia di uomini ideali e soprattutto meglio starne alla larga.

    Inseguire un ideale per ritrovarsi puntualmente deluse o innamorarsi di uomo idealizzato che in realtà ci sfugge continuamente, è tipico delle donne che non riescono ad abbandonare il cosiddetto amante gemello. E’ l’altra parte di noi, quella che desideriamo per sentirci complete, figlia del romanticismo esasperato. Ma questo genere di uomo ideale, che nella stragrande maggioranza dei casi è inaccessibile, lo è proprio per la nostra incapacità di lasciarlo andare e di farlo vivere dentro di noi. Quando incontriamo un uomo sfuggente e lo idealizziamo, dovremmo usare questa opportunità per guardarci dentro e far uscire la nostra creatività piuttosto che lasciarci assorbire dalla sofferenza. Il fatto stesso di non poterlo avere dovrebbe metterci in guardia, evidentemente la nostra parte più autentica non ne ha bisogno. Perché siamo importanti a prescindere dalla vicinanza a questo gemello, che in realtà è dentro di noi.

    Per non parlare del fatto che l’uomo ideale che ci immaginiamo mentalmente con tutta una serie di caratteristiche precise è spesso una vera delusione nella realtà. Non solo perché fatichiamo a trovarlo perdendoci un sacco di occasioni, ma perché l’amore non è programmabile e quando lo diventa, sicuramente è noioso. L’amore è piuttosto un’esperienza sconvolgente che mette in discussione tante certezze,incluse le immagini mentali dell’uomo ideale. Per viverlo bene è necessario lasciarsi andare, non controllare. Che ne dite, d’ora in avanti inseguirete ancora gli uomini ideali o vi lascerete trasportare dalla vita? Non confondiamo la rassegnazione con l’apertura e l’accoglienza, sono due cose completamente diverse.