Vero amore o incesto? L’attrazione genetica sessuale

da , il

    Vero amore o incesto? L’attrazione genetica sessuale

    A volte l’amore e l’attrazione fisica possono essere talmente forti e fuori controllo da non avere limiti e da colpire anche persone legate da uno stretto legame di parentela, come un padre ed una figlia. Si tratta di casi rari, ma comunque reali ed importanti sotto il profilo psicologico. Tra le varie storie, c’è anche quella di una ragazza irlandese, Penny Lawrence, di 28 anni, e Gary Ryan, suo padre naturale, di 46 anni. I due si erano separati dopo la nascita di lei e non si erano più visti, visto che lui era emigrato negli Stati Uniti. La storia assume ora dei connotati piuttosto assurdi, anche per le modalità con cui si è sviluppata.

    Dopo la morte di tutti i suoi parenti in Irlanda, Penny si mette alla ricerca dell’ultimo famigliare sopravvissuto, suo padre Gary appunto: il problema si presenta quando i due, ritrovatisi, sono colti da improvvisa ed incontrollabile attrazione sessuale e sentimentale, definita appunto dalla psicologia attrazione genetica sessuale. Si tratta esattamente di un tipo di attrazione che si verifica fra due persone, parenti di sangue, che si incontrano per la prima volta da adulti. Sebbene da alcuni questa condizione venga liquidata immediatamente come incesto, per altri si tratta semplicemente di amore. Voi cosa ne pensate? Considerate incesto il semplice rapporto sessuale, privo di sentimento, oppure qualsiasi tipo di relazione esista tra stretti consanguinei, come nel caso di Gary e Penny? Il problema sfocia nell’etica , ovviamente, perché l’attrazione genetica sessuale esce fuori dal campo delle relazioni tradizionalmente riconosciute. Ma accettare questo tipo di rapporto di coppia creerebbe un precedente unico, dopo il quale sarebbe difficile stabilire un limite tra esso e l’incesto.

    Che opinione avete al riguardo? Considerate l’attrazione genetica sessuale come una forma di amore, oppure la condannate, ritenendola una perversione?