Vi ha fatto soffrire per un tradimento? Avete diritto ad un risarcimento

da , il

    Vi ha fatto soffrire per un tradimento? Avete diritto ad un risarcimento

    Il vostro partner vi ha fatto soffrire per un tradimento? Avete diritto ad un risarcimento per danni. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione in seguito al ricorso presentato da una donna tradita dal marito, in favore della quale ha sentenziato il versamento, oltre che dei tradizionali danni da addebito, anche quelli strettamente legati all’atto del tradimento.

    L’atto in sé di far soffrire per un tradimento il proprio coniuge, infatti, è stato considerato dai supremi giudici un danno circoscritto in quanto ‘il desiderio di libertà e felicità cercato all’esterno comporta la disgregazione della famiglia‘.

    Prima che il caso arrivasse in Cassazione, la donna vittima del tradimento, si era vista negare dalla Corte d’Appello di Ancona il risarcimento chiesto specificamente per ‘danni da tradimento‘. Il Tribunale marchigiano, infatti, si era limitato ad assegnare l’addebito del fallimento del matrimonio al marito della signora tradita, ma senza contemplare ulteriori danni, quelli cioè chiesti proprio dalla donna.

    Per quei giudici, infatti, la condotta dell’uomo, disdicevole da un punto di vista morale, non poteva essere considerata ‘antigiuridica‘, pertanto la richiesta del danno ‘contrasterebbe con il diritto del coniuge di perseguire le proprie scelte personali, soprattutto in conseguenza della legge che ha eliminato il carattere illecito dell’adulterio‘.

    Ma non paga del verdetto, la donna si rivolge alla Corte di Cassazione. Quest’ultima sconfessa letteralmente la sentenza della Corte d’Appello di Ancona, affermando che, sostenere che il tradimento viene risarcito sufficientemente con l’addebito ‘non tiene conto dell’evoluzione giurisprudenziale di questi anni‘.

    In cosa consiste tale evoluzione? Presto detto: secondo gli ermellini ‘il nuovo orientamento punisce un comportamento che, incidendo sui beni essenziali della vita, produce un danno ingiusto con conseguente risarcimento‘.

    Dopo tale decisione, c’è da scommettere, che nelle prossime settimane si moltiplicherà il numero di processi con richiesta di risarcimento per danni da tradimento.