Violenza sulle donne: il ‘delitto d’onore’ trent’anni fa scompariva

da , il

    Violenza sulle donne: il ‘delitto d’onore’ trent’anni fa scompariva

    Quest’anno oltre a festeggiare l’importantissimo anniversario dei 150 anni dall’Unità d’Italia, ci sarebbe anche una meno discussa ricorrenza da non dimenticare, infatti, ‘solo’ trent’anni fa, furono abrogate, con la legge n. 442 del 5 agosto 1981, le disposizioni sul delitto d’onore. Fino a quell’anno c’erano delle leggi che prevedevano e ‘giustificavano’ questo tipo di delitto, oggi una cosa del genere sembrerebbe impensabile, fortunatamente la popolazione e le istituzioni in questi ultimi trent’anni hanno elaborato questo tipo di reato vedendolo ora come un delitto comune da punire esattamente come tutti gli altri. Al tempo fu una grande conquista per le donne che mise un ulteriore punto fermo per la dignità della figura femminile anche separata da quella dell’uomo.

    Il secolo scorso è stato un secolo molto importante per l’affermarsi dei diritti delle donne e oggi sia uomini che donne possono ritenersi soddisfatti del lavoro svolto con passione e caparbietà da molti gruppi, inizialmente femministi ma poi anche solo di donne che vedevano i loro diritti calpestati continuamente. Abbiamo, in questi giorni, ricordato quanto sia importante ricordare e festeggiare la festa delle donne e oggi vi ricordiamo un ulteriore tassello da inserire nella nostra storia di ‘femmine’ sul mondo.

    Vi riporto sempre in onore della memoria l’articolo del codice penale che era in vigore fino al 1981:

    Codice Penale, art. 587: Chiunque cagiona la morte del coniuge, della figlia o della sorella, nell’atto in cui ne scopre la illegittima relazione carnale e nello stato d’ira determinato dall’offesa recata all’onor suo o della famiglia, è punito con la reclusione da tre a sette anni. Alla stessa pena soggiace chi, nelle dette circostanze, cagiona la morte della persona che sia in illegittima relazione carnale col coniuge, con la figlia o con la sorella.

    Il riferimento è solo fatto verso ‘colpevoli donne‘. Che dire, meno male che quando qualcosa non va, se lo si dice, avvolte si viene anche ascoltati, come nel caso dell’assurdità dell’esistenza del delitto d’onore nel codice, non fu una lotta facile ma l’obiettivo della sua cancellazione fu di certo un grande risultato!