Zone erogene uomo, i punti caldi dell’altro sesso

da , il

    Zone erogene uomo, i punti caldi dell’altro sesso

    Le zone erogene dell’uomo sono molte e non difficili da trovare, ce ne sono alcune che avrete di certo già scoperto ed altre che avrete pensato di tutto meno che potessero essere delle zone per il piacere maschile. Dalle mani agli organi genitali, ecco una vera e propria mappa per capire quali sono i punti del piacere dell’uomo.

    La vista

    Sembrerebbe una cosa scontata ma assolutamente non lo è, anzi pare che per l’uomo la vista abbia un valore ancora più grande rispetto alla donna. Molti uomini possono eccitarsi anche solo guardando senza toccare o essere toccati

    Gli organi genitali

    Il pene e la base di esso e anche lo scroto sono zone erogene estremamente sensibili che possono procurare intense sensazioni soprattutto se la donna è esperta e sa interpretare i desideri del partner.

    La bocca

    La bocca come la lingua svolgono un ruolo importantissimo nel gioco erotico sia per l’uomo che per la donna. Si inizi con il bacio ma poi si può assaggiare proprio di tutto.

    Le orecchie

    Delle orecchie la zona più sensibile è la parte posteriore e quella dei lobi che è molto ricca di tessuto nervoso ed estremamente suscettibile agli stimoli. Anche i sussurri o le labbra bagnate o più calde rispetto all’orecchio stimolano la zona erogena.

    Le mani

    Anche per l’uomo ovviamente il tatto è uno dei sensi più stimolanti, una passeggiata mano nella mano ha i suoi buoni frutti. Le mani sono piene di recettori nervosi, specialmente il palmo, le mani possono essere considerate un vero e proprio strumento per provare e dare piacere.

    Il petto

    Non tanto i capezzoli come nel caso delle donne ma l’intera superficie del petto procurerebbe agli uomini un enorme piacere se accarezzata. L’eccitamento può raggiungere alti livelli durante l’abbraccio frontale se a toccare il petto sono i capezzoli turgidi dell’amata.

    La nuca

    Se si massaggia questa zona si favorirà un piacevolissimo stato di rilassamento. Dalla nuca poi si può scendere massaggiando la muscolatura della colonna vertebrale fino a scendere alle natiche.

    La schiena

    La schiena sia per l’uomo che per la donna è una zona molto erogena, soprattutto la zona lombare, un vero e proprio punto di incontro di tutti i nervi che poi arrivano fino al perineo.

    Il collo

    In particolare le superfici laterali sono attraversate da importanti nervi sensibili ed estremamente ricettive. Un semplice e piccolo bacio sul collo può essere un eccellente stimolo erotico diretto.

    Il glande

    E’ la zona erogena per eccellenza dell’uomo.

    La zona anale

    La stimolazione di questa zona è apprezzata da molti a non da tutti, è sicuramente una parte molto sensibile ma proprio per questo spesso per molti può risultare fastidiosa la sua stimolazione.

    I glutei

    Afferrare in modo sensuale ma fermo i glutei on entrambe le mani può piacere all’uomo e lo aiuta nei movimenti che piacciono alla donna.

    Le cosce

    In particolare la parte interna delle cosce è molto sensibile e più ci si avvicinerà ai genitali più il piacere aumenterà.