8 acconciature da fare quando i capelli non sono puliti

da , il

    FrizzyHair13

    Ecco 8 acconciature da fare quando i capelli non sono puliti, magari al secondo giorno post lavaggio. Capita spesso, infatti, che si presenti un impegno improvviso, a cui assolutamente non si può rinunciare, e che i nostri capelli non siano freschi di shampoo e perfetti come appena uscita dal parrucchiere. Scoprite alcune idee hairdo semplici e super glamour per apparire ugualmente al meglio.

    capelli-ondulati-per-emilio-pucci

    1- Le beach waves

    Le onde tra i capelli, anche note come beach waves, che si rifanno proprio al movimento naturale che l’acqua di mare conferisce alla chioma, sono un’ottima idea per camuffare i capelli non freschi di shampoo rendendoli più voluminosi e dinamici, oltre che iperfemminili. Provate a realizzarle vaporizzando sui capelli dell’acqua salata miscelata con 1 cucchiaino di gel, oppure ricorrete al classico metodo delle trecce per seguire una delle più grandi tendenze per capelli della primavera/estate 2015.

    chignon-basso

    2- Lo chignon basso e morbido

    Raccogliere i capelli in uno chignon basso e morbido, una delle tanti varianti dello chignon, consente di camuffare una chioma non proprio perfetta e di sfoggiare un look romantico ed estremamente femminile.

    54e81d380a7b0_-_sev-lazy-girl-oct-7-days-pony-lgn-1872490

    3- La ponytail bassa e messy

    La coda di cavallo, anche conosciuta come ponytail, è una delle acconciature più semplici e rapide da realizzare in caso di necessità last minute. Se i vostri capelli non sono perfettamente puliti provate a dissimulare questa condizione realizzando una coda di cavallo bassa e morbida, conferendo alle punte un leggero effetto messy e spettinato.

    Il-ritorno-dei-frise_su_vertical_dyn

    4- Il frisè

    Capelli a tutto volume con il frisè, ricordo degli anni ’90 e tornato prepotentemente alla ribalta in passerella nel corso delle ultime stagioni. Provate a realizzare il frisè sui capelli non appena lavati per una maggiore tenuta dello styling: riuscirete anche a camuffare le radici.

    090930_top_knot_hair-15bk3rv

    5- Il top knot

    Lo chignon alto, anche noto come top knot, è l’ideale per sfoggiare un look glamour e chic in grado di dissimulare il fatto che i capelli non siano freschi di shampoo. Realizzatelo creando un leggero effetto messy, finto spettinato, nella parte superiore per renderlo più casual e seducente.

    Nicole-Kidman-Long-Hairstyle-Braided-Bun

    6- Lo chignon intrecciato, come le star

    Anche questa variante intrecciata dello chignon, decisamente più elaborata e spesso scelta dalle star sul red carpet (come, in questo caso, Nicole Kidman), è in grado di far apparire la nostra chioma impeccabile seppure non fresca di lavaggio. Ciò che bisogna fare è intrecciare i capelli prima e, poi, avvolgerli su se stessi come per fare uno chignon.

    Schermata 2015-03-25 alle 12.04.42

    7- La finta braided crown

    La faux braided crown è in grado di camuffare le radici, coperte dalla “corona intrecciata” che andremo a realizzare. Se i vostri capelli sono molto grassi consigliamo di utilizzare prima dello shampoo a secco.

    capelli-lunghi-wet-just-cavalli

    8- I capelli riavviati all’indietro

    Simulate l’effetto wet, di grande tendenza sulle passerelle, vaporizzando sulla parte anteriore e frontale dei capelli dell’acqua, piuttosto che applicando del gel leggero o una mousse, e tirando le ciocche indietro fermandole con delle forcine. A questo punto realizzate un semi-raccolto, lasciando libere le lunghezze che di solito, rispetto alle radici, hanno una minore tendenza a sporcarsi.