Acido ialuronico: controindicazioni ed effetti collaterali

da , il

    Acido ialuronico: controindicazioni ed effetti collaterali

    Ingrediente principe della chirurgia estetica, l’acido ialuronico presenta controindicazioni ed effetti collaterali da non sottovalutare. Infatti, nonostante si tratti di una sostanza naturalmente presente nella pelle, il suo utilizzo in medicina estetica (con i cosiddetti ‘filler’) o in semplici preparati farmaceutici non deve essere eccessivo.

    Chiunque sogni di appianare le prime rughe con le iniezioni riempitive di acido ialuronico dovrà conoscerne innanzitutto le controindicazioni. In primo luogo le donne in stato di gravidanza o nel periodo dell’allattamento dovranno rinunciare a questo trattamento estetico. E la cautela non riguarda solo le donne incinte ma anche tutti coloro i quali siano affetti da malattie autoimmuni, ovvero quei disturbi per cui il sistema immunitario tende ad attaccare parti del corpo che non riconosce come proprie. L’acido ialuronico – recentemente consigliato per alleviare il dolore dei tacchi – dovrebbe essere evitato anche in presenza di infezioni virali o batteriche e di intolleranze verso alcune delle sostanze alla base del prodotto in questione.

    Meno preoccupanti risultano gli effetti collaterali dell’acido ialuronico, che tendono ad esaurirsi poco tempo dopo la sua somministrazione. Tra gli inconvenienti maggiormente riscontrati spiccano l’arrossamento localizzato nell’area in cui sono state effettuate le applicazioni, prurito e gonfiore, ecchimosi, lividi, reazioni acneiformi e ipercorrezioni. Più raramente possono formarsi infezioni o noduli localizzati nelle aree trattate con l’acido ialuronico. Nella gran parte dei casi, a determinare queste sgradevoli reazioni è proprio il paziente che non ha osservato l’iter post-operatorio, come evitare il trucco per qualche giorno dal trattamento.

    Di sicuro l’acido ialuronico presenta meno effetti collaterali del botulino, ma una seria riflessione prima di procedere ad un trattamento del genere è sempre auspicabile.