Bellezza che sfila alla Parigi Haute Couture

da , il

    Una bellezza teatrale è quella che sfila sulla passerella della Parigi Haute Couture. Fatta eccezione difatti per Elie Saab, che ci tiene alla semplicità, alla freschezza e alla bellezza naturale delle sue modelle, trovando ispirazione in Grace Kelly, il resto del make up ha attirato l’attenzione per la definizione accentuata dei dettagli come sopracciglia marcati, capelli non composti o per la totale assenza di un colorito naturale. Jean Paul Gaultier è andato dritto verso le acconciature con capelli arruffati, trucco aggressivo in cui la matita occhi è un elemento fondamentale, mentre Valentino ha ammirato la via lattea e ha poi cercato di trasportarla sul volto delle sue modelle per conferire un tocco di mistero.

    L’ispirazione per Elie Saab risiede in una tavolozza cromatica romantica e leggera, da ricreare senza nessun particolare sforzo. I capelli sono raccolti morbidamente tramite chignon o tuppè di lato. La carnagione inoltre è impeccabile, esaltata da tonalità rosè, mentre per le labbra un Lipgloss sulle sfumature del rosa che però crei riflessi luminosi. Nel backstage di Jean Paul Gaultier le modelle sembrano avere preso la scossa per colpa della notevole presenza di borchie e chiodi. Tra elementi moda rock chic, vibrano le acconciature da punk moderne, esaltate dal trucco di Tom Pecheux: in particolare rossetto rosso-sangue sulle labbra. Sopracciglia nascoste e bianco puro sulle facce delle modelle per Valentino. Gli occhi e gli zigomi erano completamente rivestiti con un ombretto rosa, che si estendeva intorno e anche oltre l’occhio. I capelli bene pettinati all’indietro davano un tocco di severità, stile ballerina di danza classica. Labbra rosso ciliegia catturano l’attenzione nella sfilata Paris Haute Couture primavera 2011 di Yumi Katsura. Nel backstage della stilista asiatica la punta dell’ Eye Liner è adoperata in maniera audace e decisa, in puro stile giapponese, per esaltare la bellezza delle modelle – geishe, con una bocca che dice tutto: due semplici elementi come il rossetto rosso e l’eyeliner per essere perfetta in pochi minuti. I risultati finali sono sguardi lunari e make up alla Moulin Rouge.