Botulino: come agisce sulle rughe

da , il

    Botulino: come agisce sulle rughe

    Oggi si parla di botulino per capire come agisce sulle rughe. Si tratta di

    una sostanza impiegata dalla medicina, in molti suoi campi, da più di 15 anni, ormai, e nel campo estetico da più o meno 10 anni. È stato scoperto per caso da un oculista che l’aveva impiegato per curare lo strabiscmo di una paziente e si era accorto che le rughe intorno alla pelle degli occhi di questa paziente si erano man mano distese.

    È d’obbligo fare una premessa: il trattamento al botulino o botox, come ormai viene comunemente chiamato, può essere eseguito solo da medici esperti. Si parla di medici specialisti in dermatologia, chirurgia maxillo-facciale, in chirurgia plastica e oftalmologia. Inoltre essi devono avere una qualificata esperienza in questo campo. Perciò diffidate assolutamente da chi non è in grado e non è autorizzato. Ci sono molti ciarlatani in giro che vi rovinerebbero la salute in modo grave.

    Come agisce sulle rughe

    La tossina botulinica di tipo A – perché è una tossina – è anche una proteina, che viene iniettata in alcuni muscoli facciali, in quanto è in grado di ridurre in modo temporaneo la liberazione di acetilcolina, responsabile della trasmissione degli impulsi nervosi a livello di giunzione neuromuscolare.

    I muscoli si rilassano diminuendo di molto il loro contrarsi continuo – spesso involontario e non percepibile dalla persona – da cui hanno origine le cosiddette rughe d’espressione.

    L’operazione botulinica è molto veloce ed è indolore. La tossina botulinica viene iniettata con un ago poco più doppio di un capello. Tante piccole punturine dette a ponfo bastano a trattare zone estese del viso come ad esempio la fronte.

    L’effetto è visibile dopo un massimo di 7 giorni e dura 6-9 mesi. Si è riscontrato clinicamente che l’effetto di distensione risulta più duraturo dopo qualche una serie di trattamenti ripetuti nel tempo. In questo modo la paziente contrae sempre meno i muscoli facciali.

    Prima di ricorrere al botulino, il nostro consiglio è di provare con altri trattamenti estetici, meno invasivi.