Capelli maltrattati: come ritrovare la lucentezza

da , il

    Capelli maltrattati: come ritrovare la lucentezza

    Capelli maltrattati, spenti, sciupati possono trovare la loro causa nelle cure sbagliate. Doppie punte, capelli secchi in particolare sono alcune dei segnali più visibili che qualcosa non sta facendo bene alla nostra chioma. Nel percorso che conduce alla bellezza dei nostri capelli si possono incontrare numerose trappole, errori comuni che con il tempo possono danneggiare ancora di più il capello. Dallo shampoo alla messa in piega scopriamo quali sono gli errori da non commettere.

    Il capello maltrattato si riconosce a distanza: secco, arido, opaco presenta tratti caratteristici che spesso derivano da cattive abitudini o sbagli frequenti che con il tempo deteriorano il capello. Utilizzare prodotti non adeguati al nostro capello: se grasso ad esempio non lavarlo con uno shampoo generico ma sceglierne uno specifico che aiuti a controllare il sebo, cosi come se secco aiutarlo con uno shampoo rivitalizzante nonché nutrirlo con una maschera per capelli.

    Per avere capelli brillanti occhio al risciacquo: la fase del lavaggio è fondamentale oltre a scegliere il prodotto giusto è importante non lasciare tracce di detergente sul capello. Per questo consigliamo di sciacquarlo con acqua tiepida una prima volta e l’ultimo risciacquo, con acqua fredda.

    Spazzolare delicatamente con un pettine a denti larghi i capelli appena lavati: non insistere e non tirarli quando sono ancora bagnati, in questa fase sono deboli e si spezzano facilmente.

    Asciugarli sempre ad una temperatura non molto elevata mantenendo ad una distanza di 15 cm il phon per non rischiare di bruciarli.

    Tagliare periodicamente le doppie punte per facilitare la crescita e garantire una migliore brillantezza.