Chanel n 5: una storia che dura da 90 anni

da , il

    Chanel n 5: una storia che dura da 90 anni

    La maison Chanel nel 2011 ha festeggiato il compleanno del profumo Chanel n 5, la cui storia dura da 90 anni. Associato al lusso e al glamour, la fragranza firmata Chanel è circondata da storie, a volte insolite, che hanno contribuito anno dopo anno a rafforzarne il mito. Il nome si dice sia legato alla bella e misteriosa Marilyn Monroe, che assegnò un certo successo al profumo. Il nome del profumo Chanel n 5 fu coniato nel 1921.

    La casa di moda e bellezza Chanel, che nel 2011 ha rinnovato il look di Chanel N°5 con la produzione di nuovi vaporizzatori da borsetta, spiega che negli anni ’20 i profumi avevano tutti dei nomi poetici e onirici, e a volte anche inconsistenti, per questo si pensò ad un nome semplice, rompendo tutti i schemi precedenti.

    Perché un numero? Su questo punto due leggende si oppongono. Secondo l’azienda, Coco Chanel chiese consiglio al suo profumiere di fiducia di quel tempo, Ernest Beaux, esprimendo la sua volontà di volere prima di tutto un profumo per le donne e che sapesse di donna. Voleva una fragranza che combinasse parecchi fiori, non solo uno, come era consuetudine in quel momento. Le offrì numerosi campioni numerati da 1 a 5 e da 20 a 24, e Mademoiselle scelse il n 5. Altri invece dicono che scelse il numero cinque perché semplicemente era il suo numero fortunato.

    Una storia che dura da 90 anni e il cui segreto è racchiuso dentro la ricetta del profumo. Non meno di 80 ingredienti sono stati utilizzati per creare il profumo icona del gruppo Chanel. La formula viene accuratamente conservata in una cassaforte a cui possono accedere solo poche persone. Rose di maggio e gelsomino, le due caratteristiche aromatiche principali della fragranza, sono ancora raccolte a mano dai giardinieri privati della Chanel che dal 1921 raccolgono tali fiori a Grasse.

    Chanel n 5, anni 40 - 50
    Durante la liberazione di Parigi [seconda guerra mondiale], una immagine insolita rimane associata al profumo: soldati americani in attesa davanti al negozio Chanel nella mitica Rue Cambon di Parigi, per portare alle loro mogli una fiala di profumo Chanel n 5. Nel 1954 l’attrice americana Marilyn Monroe, icona glamour di quegli anni, contribuisce al successo della fragranza rispondendo ad un giornalista che gli chiede cosa indossa per andare a dormire: ‘solo poche gocce di Chanel N ° 5, naturalmente’.