Chirurgia estetica e interventi che vanno di moda

da , il

    Chirurgia estetica e interventi che vanno di moda

    Dopo il seno, dilaga negli Usa la moda di rifarsi l’ ombelico, soprattutto tra le donne che hanno da poco partorito. Negli ultimi 3 anni 8 milioni di americani hanno ceduto alla tendenza, chiedendo un intervento per rendere più gradevole la zona addominale.

    L’Ombelicoplastica è un intervento capace di rendere piatto e tonico un addome divenuto floscio e cadente, trattando infatti la parte muscolare e aumentandone il tono, coinvolgendo anche le smagliature. Tante le domande e le perplessità, come anche i pareri contrari, su quest’ultima ‘mania’, proveniente dal mondo della chirurgia estetica da sempre capace di dividere la società. Correggere un difetto naturale o successivo ad un incidente che non fa vivere bene è per molti un motivo più che legittimo per ricorrere al bisturi, eppure ci sono stati casi in cui interventi non necessari abbiano poi reso il corpo, o un determinato segmento, di una donna innaturale, o, per dirla in maniera corretta, artificiale, per non parlare poi delle numerose notizie che quotidianamente raccontano di gente che ha rischiato la vita per operazioni avvenute in cliniche o in ambienti non proprio idonei. Ciononostante il numero di persone che si rivolge ad un chirurgo per riappropriarsi di una apparente forma fisica dopo un incidente, una gestazione o determinati episodi, sono in aumento; tra le tante testimonianze, considerevole è quella dell’atleta Casey Spragg che non ha resistito al tocco chirurgico vedendo il suo corpo tanto cambiato dopo la gravidanza. Non solo mastoplastica quindi, ma ad interessare sono anche operazioni chirurgiche i cui esiti cicatriziali possono essere evidenti rispetto ad altre. Difficile indicare prezzi precisi per ogni intervento, poiché variano a seconda di specifici o soggettivi fattori, ma quel che è certo è che prima di farvi asportare, cambiare o sostituire qualche pezzo del vostro corpo, siate veramente sicure di averne una oggettiva necessità. Se troverete un chirurgo che al primo incontro vi suggerirà di sottoporvi immediatamente all’intervento, diffidate, visto che anche avere un buon stato di salute, una vita sociale intensa e attiva, aiuta a stare bene con se stesse.