Chirurgia estetica nuove frontiere: il botox sostituito da una pillola

da , il

    Chirurgia estetica nuove frontiere: il botox sostituito da una pillola

    La tecnologia avanza e per la chirurgia estetica si aprono nuove frontiere: ora il botox potrebbe essere sostituito da una pillola miracolosa che renderebbe il doloroso intervento solo un brutto ricordo. La notizia arriva dalla Gran Bretagna dove una ricerca, pubblicata sul New Scientist, diventa già operativa dal prossimo mese: le pillole infatti saranno già disponibili.

    Alla base della ricetta miracolosa ci sarebbero prodotti alimentari naturali che aiuterebbero a migliorare l’elasticità della pelle, agendo dall’interno. Le rughe del viso, dai test effettuati, si dovrebbero ridurre del 30%. Lo strabiliante risultato è il frutto del lavoro del team di ricerca di John Casey, dei laboratori dell’Unilever a Sharnbrook. Se c’è chi, proprio in Gran Bretagna, ha avviato una lega delle attrici antibotox, che vede Kate Winslet coinvolta nella battaglia contro la chirurgia plastica, c’è sicuramente anche chi troverà miracolosa questa novità della scienza.

    I test, effettuati su 480 donne, hanno dimostrato che, dopo quattordici settimane di trattamento con la nuova pillola, c’è stata una diminuzione delle rughe del 10% e, nei casi migliori, del 30%. Il farmaco in questione potrebbe essere davvero una rivoluzione nel mondo della cosmesi anti age.