Cipria: come scegliere il colore e il prodotto migliore per te

da , il

    Per avere un trucco impeccabile, rifinendo magari la base avuta con il fondotinta, la cipria diventa un passaggio fondamentale, ma come scegliere il colore e il prodotto migliore per te? Di diverse colorazioni e disponibile nelle più diverse marche e consistenze, la cipria deve essere scelta con cura tra le varie proposte che il mercato del make up offre. Noi cercheremo qui di darvi una mano proponendo anche varie soluzioni delle grandi maison.

    Indispensabile per togliere l’effetto lucido dalla pelle, oppure per fissare nel modo migliore il proprio fondotinta, la cipria deve essere prima di tutto non troppo lontana dal colore della vostra pelle e deve sempre essere stesa bene. Un effetto terribile da vedere sono infatti le chiazze che simboleggiano una stesura frettolosa e non curata. Se la utilizzate come passo successivo alla stesura del fondotinta, allora il colore non si dovrà discostare troppo da quello della vostra base, altrimenti c’è il rischio di avere diverse zone con un colorito diverso, perdendo così l’omogeneità che è il punto forte di questo accessorio del make up. La regola migliore è comunque quella di avvicinarsi sempre al colore del vostro viso: non prendetela troppo chiara, per evitare che il vostro incarnato sia troppo pallido oppure uno troppo scuro che vi regalerà, purtroppo, degli anni in più, con l’effetto cerone. Solo in questo modo avrete una pelle perfetta.

    Dopo aver capito il colore adatto, quale prodotto scegliere?

    Sicuramente la polvere compatta è la soluzione più utilizzata per la sua praticità: basta un dischetto per applicarla in modo uniforme ed è abbastanza coprente: adatta soprattutto per la pelle grassa perché toglie l’effetto lucido senza seccare la pelle.

    Tra le alternative delle grandi marche noi qui ne proponiamo tre. La prima scelta cade su La Cipria Deborah, che con la sua texture leggera e setosa garantisce un’ottimo effetto sfumato, rendendo la vostra pelle levigata e omogenea. La seconda scelta invece ricade sulla marca Maybelline e la sua AffiniTone. Potete dimenticarvi l’effetto polveroso che lasciano alcune ciprie, qui la consistenza è assolutamente leggera e non ostruisce i pori: non vi accorgerete neanche di averla addosso. Un’altra valida alternativa è la cipria compatta Stay Matte della Rimmel London: economica ma che fa il suo dovere.

    La cipria in polvere invece è meno facile da stendere a causa della sua polvere a volte poco adatta a chi non ha una mano esperta, ma qui si ottengono i risultati migliori: non si creeranno mai quegli strati spessi di trucco perché questa cipria andrà solo a non rendere lucido il vostro fondotinta, senza cambiarne il colore. Tra le proposte delle grandi marche, una delle più valide è la Clinique Blended Face Powder and brush, che aiuta a minimizzare i pori dilatati e a fissare il make up. Un’altra soluzione può essere la Cipria in polvere effetto seta della Collistar, disponibile in quattro colorazioni: trasparente, beige rosato, sabbia e perla dorato.