Come assicurare un’idratazione perfetta a corpo e viso

da , il

    Come assicurare un’idratazione perfetta a corpo e viso

    Come assicurare un’idratazione perfetta a corpo e viso? Con una cura quotidiana, molta attenzione e la scelta ei prodotti giusti. L’idratazione però viene trascurata dalle donne fino ai quarant’anni, forse perché si è convinte che la pelle giovane non abbia bisogno di attenzioni particolari. A quarant’anni si raggiunge davvero consapevolezza dello stato della pelle ed in special modo di di quella del viso, a causa della comparsa delle prime rughe, e si fa ricorso a creme cosmetiche mirate.

    Ci si dovrebbe prendere cura della pelle molto prima dei quaranta e cioè già intorno ai 15 anni e combattere le rughe già a 25 anni. Per fare in modo che pelle ed organismo si mantengano sempre idratati nel tempo deve intervenire una concomitanza di fattori: una corretta alimentazione, che permette il ripristino dei liquidi nell’organismo, e un’adeguata idratazione del derma, lo strato più esterno della pelle.

    Idratazione indispensabile

    Nemici giurati dell’idratazione cutanea sono gli sbalzi di temperatura: alla pelle infatti occorrono almeno due settimane per acclimatarsi in un nuova situazione ambientale, dunque i cambiamenti repentini di caldo-freddo la indeboliscono. Il corpo ha necessità di reintegrare in qualche maniera i 4 mila centimetri cubici d’acqua che perde quotidianamente. I sali minerali, le vitamine e le proteine necessari al fabbisogno di ciascuno vengono assunti con gli alimenti e le bevande ingerite, sommate tra loro, devono corrispondere ad almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno. L’assenza di idratazione, specie in estate, cioè nella stagione più calda, produce sintomi spiacevoli come cattiva digestione, ritenzione idrica e gonfiore, irritabilità, stanchezza mentale e fisica e ovviamente pelle arida e secca.

    Prevenire a tavola

    Al mattino appena sveglie bevete un bicchiere d’acqua a temperatura naturale e poi scegliete yogurt e frutta come mirtilli, albicocche e kiwi; a metà mattina – e nel primo pomeriggio – arricchite ancora la dieta con frutta e yogurt. A pranzo optate per un salutare piatto di pasta condita con un cucchiaino di olio d’oliva e accompagnatelo con verdure verdi ricchissime di clorofilla, dalle fondamentali proprietà disintossicanti. A cena, invece, vi sarà sufficiente un minestrone di verdure, seguito da proteine magre come pesce o carni bianche, un panino integrale e una macedonia, magari arricchita da una piccolissima porzione di gelato alla frutta.

    Scegliere la crema idratante adatta

    Dopo aver idratato gli svariati strati della barriera cutanea dall’interno, operate dall’esterno ricorrendo a creme specifiche. Una piccola azione, questa, che dovrebbe trasformarsi in abitudine costante e quotidiana per coadiuvare l’idratazione della pelle. Per idratarla in modo profondo c’è il metodo Hydrobalance che impiega particolari formulazioni di acido ialuronico con gel NASHA™: in tal modo si previene l’invecchiamento cutaneo, proteggendo le cellule dai radicali liberi. Oltre ai trattamenti che può fare il chirurgo estetico sfruttando questo principio, esistono delle creme idratanti che agiscono nello stesso modo, per un trattamento casalingo.

    Combattere l’invecchiamento cutaneo

    Per contrastare in modo netto l’invecchiamento cutaneo, specie dopo i 50 anni va utilizzata una crema a base di acido ialuronico, mattina e sera, capace di trattenere l’acqua all’interno dell’epidermide.