Come contrastare la ritenzione idrica: consigli utili

da , il

    Come contrastare la ritenzione idrica: consigli utili

    come contrastare la ritenzione idrica

    Come contrastare la ritenzione idrica? Ci sono alcuni consigli utili che potete facilmente utilizzare se non riuscite a ottenere grandi risultati nella battaglia contro i liquidi in eccesso, soprattutto nelle zone del vostro corpo dove si accumula il grasso: addome, cosce e glutei.

    Con l’arrivo della bella stagione, la prova costume può diventare un vero incubo se non si riesce ad arginare questo problema. Come riconoscere e contrastare la ritenzione idrica? Se ne soffrite, noterete delle zone gonfie, chiamate edema, che sono il sintomo di una circolazione venosa alterata. Le tossine che si accumulano insieme ai liquidi alterano così il metabolismo cellulare.

    Può essere causata da molti fattori ma il più frequente, nei casi non troppo gravi (come nei soggetti affetti da disfunzioni cardiache e renali), è uno stile di vita sbagliato.

    Il più grande alleato della ritenzione idrica è il fumo, seguito a ruota dall’abuso di alcolici. Anche alcuni alimenti sono altamente sconsigliati: cibi salati e caffè rendono difficoltosa l’eliminazione di liquidi.

    Anche un abbigliamento sbagliato, come l’uso di vestiti troppo stretti o tacchi attillati, soprattutto se fate un lavoro che vi porta a stare molte ore in piedi, può portare a un aumento del problema.

    L’arma numero uno è soprattutto l’attività fisica perché riattiva il microcircolo: basta una passeggiata con un passo un po’ più spedito, oppure, per chi decide di attaccare il problema alla radice, le attività aerobiche, come la corsa e lo spinning, sono le più indicate.

    Per quanto riguarda l’alimentazione, dovete per prima cosa bere molta acqua (almeno un paio di litri al giorno), preferibilmente oligominerale. Ben vengano anche fibre e alimenti ricchi di vitamina C come frutta (agrumi) e verdura (spinaci o lattuga).