Come curare l’acne: i metodi più innovativi

da , il

    Come curare l’acne: i metodi più innovativi

    L’acne è un problema che affligge molte donne, dalle più giovani nell’età dello sviluppo alle più grandicelle. Prima ti dicono che sono gli ormoni dell’adolescenza, dopo che è lo stress, dopo ancora che è mancanza di alcune vitamine…poi ancora che potrebbe essere intolleranza…insomma, a ogni età c’è una giustificazione, e noi combattiamo per eliminare questa brutta imperfezione della pelle.

    La scienza fa progressi, lo si sa e la ringraziamo di cuore per questo. Oggi i rimedi per l’acne sono decisamente più avanzati rispetto al passato. La regola numero uno è la pulizia profonda della pelle grassa. Non dimenticate mai di struccarvi, lavare il viso con prodotti appositi, utilizzare un fondotinta adatto alla pelle grassa. Ogni settimana fatevi una bella maschera per purificare la pelle.

    Fatto tutto questo, vediamo insieme quali sono i rimedi più forti per contrastare questi maledetti pori dilatati.

    La fototerapia:

    Questa cura è adatta a situazioni di acne moderata.

    Si usano speciali lampade medicali a luce blu capaci di inibire la proliferazione del batterio dell’acne.

    La terapia fotodinamica:

    La base del trattamento è quello della fototerapia con l’uso di lampade a luce blu ma il loro effetto

    può essere amplificato mediante l’applicazione di uno zucchero sulla pelle che stimola lo sviluppo della sostanza prodotta dal battere aumentando la reazione alla luce.

    La nuova luce pulsata:

    Ci sono nuove lampade a luce pulsata che hanno uno spettro luminoso tale da incidere prevalentemente sul problema acneico. Il trattamento con la luce pulsata è adatto alla cura di acne di una certa importanza.

    L’ Esfoliazione chimica:

    Il peeling chimico resta sempre un valido metodo di cura e serve anche come prevenzione

    Un buon peeling viene fatto con l’uso di acido salicilico o diacido piruvico e quelli che coniugano acido salicilico, acido lattico e resorcina.

    Insomma, chiedete al vostro dermatologo e fatevi indicare la cura più appropriata. Che sia arrivato finalmente il momendo di svegliarsi al mattino e non guardare più con orrore la nostra pelle?